Alessandria, Gregucci: “Bene l’atteggiamento, non la gestione del finale”
adv-145

ALESSANDRIA – Vittoria importante per il morale e la classifica per l’Alessandria Calcio, che nel tredicesimo turno di Serie C girone A ha sconfitto 2-1 la Pro Vercelli, seconda forza del raggruppamento, e ha accorciato la distanza dalle posizioni nobili. Di Eusepi e Arrighini le reti che hanno deciso una gara in cui Cosenza e compagni hanno saputo soffrire e pungere nei momenti migliori.

Avevo chiesto un cambio nell’atteggiamento e oggi siamo stati solidi e compatti, proprio come chiede questa categoria. Ripartiamo da questo per costruire il gioco” ha dichiarato in sala stampa Angelo Adamo Gregucci. L’allenatore grigio, però, non ha nascosto l’amarezza per la gestione dei minuti finali, in cui la sua squadra all’85’ ha ingenuamente concesso il secondo rigore, poi trasformato, agli ospiti che ha di fatto riaperto la partita: “Nel complesso abbiamo rischiato poco, ma la gestione del finale è da rivedere. Loro stavano buttando il cuore oltre l’ostacolo e noi abbiamo regalato qualcosa di troppo“.

Contro la Pro Vercelli l’Alessandria è scesa in campo con un modulo inedito: “In questa categoria non è il modulo o il singolo giocatore a cambiare la squadra, ma l’atteggiamento. Oggi abbiamo letto in maniera solida le situazioni, riconoscendoci in quello su cui avevamo lavorato in settimana“.

Autore di un gol e di un assist, Eusepi è stato protagonista di una prestazione superlativa e non sono mancati i complimenti di Gregucci: “Conosco molto bene Umberto, so come utilizzarlo, cosa chiedergli e cosa può dare alla squadra. Oltre al gol, ha svolto il suo lavoro magnificamente“.