Longo: “Siamo in crescita, ora dobbiamo migliorarci negli ultimi 25 metri”
adv-391

ALESSANDRIA – “Credo che il primo tempo sia stato molto equilibrato. Forse abbiamo cercato più noi di fare la partita che loro. Purtroppo non siamo riusciti a dare fluidità negli ultimi metri, arrivando sul fondo senza riuscire a trovare un cross fatto bene. Nel secondo tempo ho chiesto alla squadra di alternare ampiezza e profondità. Da questo punto di vista abbiamo fatto meglio. Avessimo sfruttato maggiormente le occasioni avremmo portato a casa un risultato migliore“. Questa l’analisi di mister Moreno Longo al termine della sfida della sua Alessandria con il Lecco. Una partita terminata 0-0 senza troppi sussulti, se non forse per il rigore parato ad Eusepi e due interventi salvifici di Pisseri.

Nonostante il pari mister Longo si è detto “soddisfatto della prestazione in termine di sviluppo dell’azione. Tutta questa mole di gioco dovrà però essere rifinita e concretizzata negli ultimi metri da letture che ci permettano di essere più efficaci“. Anche per questo il tecnico è consapevole che “dobbiamo ancora lavorare molto su diverse situazioni“.

Dopo lungo tempo è tornato a calcare il campo Frediani, fermato sin dall’inizio da un brutto infortunio: “Si tratta di un giocatore molto utile per le sue qualità. Dobbiamo avere pazienza per recuperarlo al top. Sono però certo che uno come lui ci sarà molto utile, soprattutto se troverà continuità nelle prestazioni“. A proposito di infortuni Longo ha fatto il punto su Mustacchio e Mora: “Entrambi hanno accusato problemi muscolari. Il primo farà un controllo già domani, saranno invece da valutare maggiormente quelle di Mora che ci sono parse più preoccupanti per la dinamica dell’infortunio subito“.

adv-917