L’Alessandria è stufa delle offese sui social e pensa di limitare i commenti e bannare tifosi più offensivi
adv-250

ALESSANDRIA – L’Alessandria Calcio dice basta agli insulti sui social network. Lo fa dopo i tanti commenti negativi e a tratti intimidatori ricevuti in questi giorni, e in particolare nella giornata di martedì 5 luglio. La società, così, ha deciso di comunicare ufficialmente ai propri followersche riguardo le future pubblicazioni di tutti i post non verranno più tollerati volgarità, denigrazioni, toni offensivi e non verranno consentiti attacchi a soggetti pubblici o privati, compresi quelli diretti ai dipendenti del club“.

Il club grigio sottolinea che “eventuali violazioni gravi e/o reiterate porteranno alla limitazione dei commenti ai post e al divieto di accesso alle pagine social, oltre a bannare coloro che reitereranno comportamenti ritenuti offensivi. Con questa nota si vuole ribadire che l’intento della società è quello di permettere ai suoi 33.455 followers di esprimere la loro opinione liberamente, ma pur sempre nel limite della corretta ed educata comunicazione sui social media“.

Le tensioni tra società e tifosi sono nate dopo la decisione da parte di Luca Di Masi di mettere in vendita il club e di ridimensionare il progetto societario in caso di sua permanenza, liberando tutti i giocatori attualmente sotto contratto. La decisione della società ha fatto discutere i tifosi, che non hanno per nulla apprezzato modalità e tempi della comunicazione.

Foto Paolo Baratto