Di Masi come Schettino, l’accusa dei Supporters 1999: “Vendi e vattene via per sempre”
adv-307

ALESSANDRIA – 2022 – Fuga da Lisondria. Questo è il titolo di un film che i tifosi dell’Alessandria Calcio non avrebbero mai voluto vedere. Soprattutto perché la regia è quella di Luca Di Masi, attuale proprietario uscente del club grigio che ha messo da oltre un mese in vendita società e calciatori. I secondi stanno andando (vedasi le cessioni di Chiarello, Mustacchio, Prestia e Corazza) mentre sul primo fronte tutto tace.

adv-204

In questo scenario si inseriscono i tifosi, anima pulsante e tutt’altro che rassegnata a vedere lo smembramento della loro squadra del cuore. Tra loro i Supporters 1999 che hanno definito Luca Di Masi come un moderno Schettino, capace solo di abbandonare la nave in un momento di difficoltà. “Quello che sta accadendo in queste settimane a questa sfortunata e gloriosa società è qualcosa che nella sua storia centenaria non è mai accaduto: lo sfregio, l’umiliazione e la violenza che l’attuale proprietà sta perpetrando nei confronti di una maglia che è stata tra le più blasonate degli albori del calcio e che ha dato alla Nazionale talenti ineguagliabili, nessuno di noi l’avrebbe mai immaginato“, si legge nel comunicato affidato ai social network.

Il gruppo di tifosi sostiene che a oggi l’Alessandria è solo “una squadra iscritta al campionato di Lega Pro unicamente per convenienza e non per affetto a questi colori che la meschina triade dice di avere. Una squadra allestita con giocatori giovanissimi, inesperti e inadatti a questa categoria, ancora senza un programma di allenamento e senza sapere cosa fare“, A questo si aggiunge uno “staff tecnico di fatto esautorato e liberi tutti i calciatori della stagione precedente“.

adv-232

E dopo aver pungolato parte della stampa – a loro dire – ancora schierata con Di Masi, i Supporters 1999 sostengono che “stiamo assistendo al risveglio anche della parte del tifo che fino ad ora non aveva preso posizione, ciò vuol dire che in fondo non eravamo dei pazzi disfattisti“. Ecco perché, sostiene il gruppo, “ora è il momento di unirsi tutti affinché questo incubo lasci i nostri grigi e la città per sempre e per questo noi ci rivolgiamo direttamente a lui: vendi, vattene via e non farti più vedere. Qui non sarai mai il benvenuto“.

Foto Supporters 1999 Alessandria