Alessandria Calcio, Rebuffi: “Contro l’Entella ho visto miglioramenti”
adv-910

ALESSANDRIA – Debutto casalingo amaro per l’Alessandria Calcio, che nella seconda giornata di Serie C girone B cade 3-1 contro la Virtus Entella. Gli ospiti prendono in mano il pallino del gioco fin dall’inizio, ma i Grigi reggono fino al 42′, quando Checchi devia nella propria porta un cross di Zamparo. In avvio di ripresa i padroni di casa trovano il pari con Galeandro, ma i liguri si riportano subito avanti con Clemenza e chiudono la contesa con Faggioli.

adv-94

Per l’allenatore dell’Alessandria, Fabio Rebuffi, non è tutto da buttare: “Dalla sconfitta con la Virtus Entella esco con sensazioni migliori rispetto a domenica scorsa: abbiamo portato in campo un principio di identità e aggressività, ma di fonte avevamo squadra di qualità, più pronta e questo ha fatto la differenza. La squadra mi ha dato un segnale dal punto di vista caratteriale. Nonostante lo sfortunato autogol, nel secondo tempo siamo ripartiti bene, abbiamo pareggiato ed eravamo in partita, ma gli altri due gol ci hanno tolto energia“.

Di sicuro usciamo rinforzati da questa gara – ha proseguito Rebuffi – Nel pre-campionato non abbiamo potuto disputare partite ufficiali e quindi queste prime giornate mi permettono di conoscere meglio la squadra. Nella prossima giornata saremo a Gubbio contro un’altra formazione destinata a fare bene, quindi dovremo scendere in campo con ancora più coraggio. Recupereremo Sylla dalla squalifica e non mancherà lo spazio per chi ha giocato meno: dobbiamo sfruttare queste partite per velocizzare il nostro percorso di crescita, che è difficile ma è anche solo all’inizio“.

adv-287

L’allenatore dell’Alessandria si è poi concentrato sulla prestazione di alcuni suoi giocatori: “Ascoli è un classe 2005 che può crescere molto, giocando sia a destra sia a sinistra. Si sta approcciando a una categoria nuova, gli daremo lo spazio che merita, così come faremo con i compagni. Non voglio mettergli troppa pressione. Nunzella? Nonostante sia arrivato da pochissimo tempo si è subito messo a disposizione. Ha bisogno di minuti per entrare in condizione. Come nel caso di Sini, che con il calcio d’angolo per il gol di Galeandro ha sfruttato al meglio una situazione provata in settimana, gli over hanno la doppia responsabilità di fare bene e aiutare gli under“.

Lo stesso difensore grigio Sini ha sottolineato i miglioramenti della squadra: “Abbiamo tenuto botta contro una squadra che lotterà per vincere il campionato, poi siamo calati fisicamente. Dobbiamo crescere partita dopo partita, cercando di non commettere più errori e giocandocela con le avversarie del nostro livello. Possiamo solo ringraziare i tifosi per l’incitamento, cercando di dare il massimo in ogni partita: l’aiuto dei tifosi è una spinta in più“.