Alessandria, Rebuffi: “Con il Pontedera abbiamo subìto gol con troppa facilità”
adv-444

ALESSANDRIA – Sesta sconfitta in sette gare per l’Alessandria Calcio, che nella settima giornata del campionato di Serie C girone B è uscita sconfitta 2-3 dalla sfida casalinga contro il Pontedera. A decidere l’incontro sono state alcune amnesie del reparto difensivo grigio, concentrate nella prima mezz’ora. Passata in svantaggio, l’Alessandria aveva trovato il gol dell’1-1 con Speranza, prima di subire due reti dai granata, bravi a sfruttare gli spazi lasciati colpevolmente liberi dagli avversari. In avvio di ripresa Pagani illude, trovando un bel gol dal limite dell’area, ma da quel momento il possesso palla dell’Alessandria produce una sola conclusione di Ghiozzi sulla quale Siani fa buona guardia. L’incontro si chiude così con l’ennesima sconfitta che relega Sini e compagni all’ultima posizione in classifica.

In sala stampa l’allenatore dei Grigi Fabio Rebuffi ammette il suo disappunto per le troppe leggerezze difensive: “All’inizio la sensazione dalla panchina era quella che la squadra fosse partita con l’atteggiamento giusto e che avesse reagito bene allo svantaggio iniziale, ma abbiamo preso gol con troppa facilità e questo ha completamente condizionato la partita“.

Con un giocatore come Sylla in campo potevamo avere un gioco più diretto, ma oggi la costruzione è stata più macchinosa a causa delle caratteristiche fisiche di Galeandro. Le assenze di Sylla, Nichetti e Ascoli si sono fatte notare? Tutte le assenze sono pesanti. A queste si aggiunge anche l’infortunio di Pagani, sostituito poco dopo aver segnato da Nepi, per un reparto offensivo davvero in emergenza numerica.

La classifica la guardo, più con attenzione che con preoccupazione. Quest’ultima può far perdere la serenità che ti fa rimanere fedele all’idea di partenza” ha concluso mister Rebuffi.