Grigi, uomini contati nella sfida salvezza col S. Donato Tavarnelle. Rebuffi: “Crocevia della stagione”
adv-814

ALESSANDRIA – “Uno snodo cruciale”. Mister Fabio Rebuffi ha definito così la sfida salvezza di questo pomeriggio della sua Alessandria contro il San Donato Tavarnelle, nell’ottava giornata del campionato di C. Il via alle 14.30, a Montevarchi. I grigi sono alla ricerca dei primi punti in trasferta della stagione, contro una formazione che in classifica può contare su due punti in più. Anche i gialloblu sono reduci da un momento no e non hanno ancora vinto in casa. “Sarà un crocevia per il campionato e per il clima all’interno dello spogliatoio” ha continuato il mister dei grigi “abbiamo bisogno di un risultato che permetta di non spegnere la fiammella. Non possiamo permetterci di fare calcoli, pensando all’impegno ravvicinato di mercoledì”.

adv-450

Purtroppo, in casa grigia, arrivano cattive notizie dall’infermeria: Sylla, infortunato alla mandibola contro il Novara, è stato sottoposto a un intervento di ricostruzione della frattura scomposta. Ne avrà per quasi due mesi. Pagani, invece, ha riportato una lesione di primo grado dei flessori della gamba destra e non potrà tornare in campo prima di metà novembre.

Come ha sottolineato Rebuffi, inoltre, in casa Alessandria mancheranno ancora Nichetti, Rizzo e N’Gbesso: i primi due torneranno a disposizione da questo lunedì. “Dobbiamo vivere gara dopo gara, il risultato della sfida contro il San Donato, che deve essere positivo, dovrà aiutarci a recuperare energie per il match di mercoledì. Ogni calciatore, esperto o giovane, dovrà capire l’importanza del momento e di questa gara per i nostri obiettivi. Ora bisogna alzare la tensione, capire il momento e avere la capacità di viverlo. Dobbiamo, io per primo, dare qualcosa in più, dobbiamo far salire l’asticella” ha concluso il tecnico.