Verso Fermana-Alessandria, Rebuffi: “Condizione fisica ottimale, dobbiamo migliorare tecnicamente”

ALESSANDRIA – Nuovo scontro salvezza, questa domenica, per l’Alessandria Calcio, impegnata ancora in trasferta contro la Fermana sette giorni dopo la vittoria contro la Lucchese. Fischio d’inizio alle 14.30. In classifica i marchigiani hanno due punti in meno dei grigi e quest’anno hanno vinto solo una volta. Una sfida tra ex, con Bunino e Fischnaller da una parte e Nepi dall’altra. “Una partita importante e difficile, contro una rosa di valore e da rispettare” ha detto mister Rebuffi nella conferenza stampa del pre-gara, trasmessa sul canale Youtube dell’Alessandria Calcio “mi aspetto una gara importante e seria”. Nei grigi mancherà ancora il portiere Liverani, alle prese con la distrazione del retto femorale: ne avrà per altri 25 giorni.

“Abbiamo una identità consolidata non ci saranno tante varianti rispetto al match di Lucca” ha aggiunto il tecnico mandrogno “non cambierà la nostra interpretazione della partita. Il nostro percorso? Era inevitabile che procedesse in crescendo, poi bisogna saper sfruttare i momenti, sperando di dare continuità alle prestazioni e ai risultati. Dal punto di vista della condizione fisica abbiamo raggiunto il livello ottimale. Ora bisogna migliorare tecnicamente nelle prestazioni dei giocatori. Fisicamente, però, la squadra regge. Se l’obiettivo è arrivare il prima possibile a 40 punti bisogna fare un punto a partita in media e per ora non abbiamo ancora raggiunto questo livello. Dobbiamo crescere. Rizzo? Domenica potrebbe essere un’arma da sfruttare, può anche giocare avanzato, è un calciatore di gamba. Rota? Lo abbiamo preso perché è un jolly, può ricoprire più ruoli con grande efficacia e determinazione. Per me il suo ruolo ideale è il quarto giocatore basso di destra”.