Continua il mal di trasferta per l’Ovadese: sconfitta con il Pozzomaina

OVADA – L’Ovadese non riesce a invertire la tendenza negativa che la tormenta da inizio campionato: in trasferta i ragazzi di Mister Raimondi cedono 2-1 al Pozzomaina in una gara in cui si doveva fare di più contro un avversario decisamente alla portata. Il tecnico non cerca alibi: “Oggi abbiamo fatto di tutto per perdere contro una Squadra che si giocava tanto. La posta in palio per loro era fondamentale. Noi abbiamo fatto una partenza pessima, in cui siamo andati sotto perdendo una palla in uscita che potevamo gestire meglio“.

Dal 10’ fino alla fine del primo tempo, abbiamo fatto un ottima gara dove abbiamo creato due occasioni nitide, un palo con Rignanese, Mazzotta che ha sbagliato un gol a tu per tu col portiere, qualche situazione su calcio d’angolo e loro qualche contropiede. Peccato la ripresa perché abbiamo fatto molto male, facendo circolare palla molto lentamente, abbiamo fatto tanti errori tecnici, non abbiamo creato nulla di particolare e abbiamo abbassato decisamente l’asticella dal punto di vista mentale“, ha sottolineato il tecnico.

adv-757

Secondo Raimondi l’Ovadese era scarica dato che “non abbiamo fatto nulla di concreto per provare a vincerla o pareggiarla. Il pareggio è arrivato su una situazione che abbiamo provato, a dimostrazione che possiamo fare gol in qualsiasi momento e in situazioni diverse0”. Domenica altra trasferta nel torinese per l’Ovadese, in casa del Cit Turin per il penultimo turno del campionato. Ultimi 180 minuti e poi, tempo di riflessioni e preparativi per un campionato, quello del 2022/2023 in cui l’Ovadese vorrà sicuramente giocarsi un ruolo da protagonista.