Da madrina della StrAlessandria a campionessa italiana sui 10mila metri in pista, a 24 ore di distanza. Se ti chiami Valeria Straneo capita anche questo. La maratoneta alessandrina si è imposta nella gara nazionale che si è svolta questo sabato, ad Ancona. Valeria ha fatto il vuoto completando la gara in 32 minuti e 30 secondi, con quasi un minuto e mezzo di vantaggio sulla seconda. Nelle Marche la portacolori del Runner Team 99 ha condotto una gara solitaria, con una media di 3.13/3.17 a chilometro, una straordinaria dimostrazione di forza visto che la atleta mandrogna ha doppiato tutte le avversarie. “Questo mese di allenamenti è andato bene – ha detto la Straneo – e sono decisamente soddisfatta della gara, nonostante una bronchite che mi ha condizionato in settimana. Ci tenevo, anche perché non avevo mai vinto un titolo italiano su pista. Nella seconda parte di gara ho un po’ sofferto, c’era anche un po’ di vento. Adesso punto a correre la mezza maratona nei Giochi del Mediterraneo, a fine giugno, poi penserò ai Mondiali di Mosca”.

Settima posizione, infine, per la campionessa italiana in carica di maratona, Elisa Stefani. La valenzana ha coperto i 10 mila metri in 35.03.