Ormai è una piacevole costante. Valeria Straneo è salita ancora sul podio più alto. La maratoneta alessandrina ha messo in fila tutte le avversarie alla Cortina-Dobbiaco, una gara di 30 chilometri nelle Dolomiti. Straneo è arrivata al traguardo in 1 ora, 47 minuti e 39 secondi, ben undici minuti in meno rispetto alla seconda classificata Rachele Fabbro. Solo dodici uomini hanno fatto meglio della podista mandrogna, 13esima nella classifica generale. Questo successo certifica ancor di più l’ottimo stato di forma dell’olimpionica, dopo il titolo italiano sui 10 mla metri meno di un mese fa. A fine mese Valeria correrà la mezza maratona ai Giochi del Mediterraneo, in Turchia. Ad agosto, poi, ci saranno i mondiali di maratona, in Russia.