Una squadra da rifondare. Questa è ormai la Alessandria Calcio Femminile, una società arrivata alle soglie della serie A e ora col freno a mano tirato e prospettive solo a breve termine. Alle dimissioni dell’ex allenatore, Maurizio Fossati, arrivate per una mancata condivisione delle strategie future, hanno fatto seguito le richieste di svincolo di tutte le giocatrici della prima squadra, solidali col tecnico e desiderose di affrontare ancora una competizione da protagoniste. Via anche tutto lo staff a supporto del mister Fossati: vice allenatore, preparatore atletico, medico, massaggiatrice, tutti pronti ad accasarsi ad Acqui. La società termale, infatti, ha aperto alla possibilità di ripartire dalla serie D femminile, costituendo una nuova squadra in rosa. Insieme a mister Fossati, sono pronte a vestire la maglia delle termali anche la ex capitana Barbara Di Stefano, Francesca Lardo, Valentina Pagliasotto, Romina Draghi, Chiara Mensi, Raffaella Barbero e anche Eugenia Delodi. In casa Alessandria, invece, tocca alla presidente Mariarosa Lianora gestire in prima persona il calciomercato. Arriveranno in grigionero circa quattro/cinque ragazze del territorio, mentre verranno promosse in prima squadra almeno otto ragazze della primavera. Anche il nome del nuovo allenatore per ora non c’è.