adv-840

Esame superato per Francesco Mandia. Domenica scorsa il kendoka dell’Accademia Kodokan Alessandria ha ottenuto il passaggio di grado al 5° dan, nella sessione organizzata a Modena. All’evento erano presenti i tre maestri 8° Dan, venuti dal Giappone proprio per far parte della commissione tecnica d’esame, presieduta dal maestro Suzuki. In commissione anche il francese Janne Pierre Raick e gli alti gradi italiani come il maestro Arialdo Bolognesi e Walter Pomero, tutti 7° Dan. Francesco Mandia dell’Accademia Kodokan di Alessandria è stato uno dei 14 esaminati per il 5° dan di kendo e ha passato brillantemente sia le prove di combattimento che i katà. Dieci atleti, invece, non hanno convinto la commissione. “Superare un traguardo come quello del 5° dan di kendo è la testimonianza del profitto di un duro lavoro e di tanti sacrifici fatti negli anni” – ha commentato il M° Nando Magarotto dell’Accademia Kodokan – “Il kendo è una disciplina che deve essere vissuta, prima ancora che praticata, e questo Francesco lo ha capito bene. Il Kodokan si fregia oggi di un nuovo alto grado, questo non è che motivo di soddisfazione e stimolo per i giovani che guardano ai più grandi con ammirazione e con lo spirito giusto per arrivare un giorno allo stesso importante traguardo.”