kodokan_belgrado
adv-599

ALESSANDRIA – Terzo posto finale per l’Accademia Kodokan di Alessandria, al trofeo internazionale di kendo a Belgrado. Affiancati da due competitori del Makoto Belgrado, Duric e Jovanovic, i ragazzi del maestro Nando Magarotto Fabrizio Mandia, Alberto Sozzi, Alessandro Gallina, Gabriele Ventura, Alessandro Ricaldone hanno vinto la medaglia di bronzo nella competizione a squadre. Primo posto per la Francia, giustiziera degli alessandrini in semifinale, seconda l’Hungarian Mix Team.

La manifestazione ha visto la partecipazione di circa 110 atleti nella categoria individuale e 25 squadre da cinque elementi. Le nazioni partecipanti oltre alla Serbia sono state l’Italia, Romania, Bulgaria, Francia, Russia, Malta. Nella competizione individuale di sabato, l’unico italiano ad approdare ai quarti di finale è stato il campione alessandrino Fabrizio Mandia, che ha poi ceduto il passaggio al primo gradino del podio al Capitano della Nazionale di kendo francese Jonathan Bertout, dopo un incontro tiratissimo terminato 2 a 1 per Bertou.

Prossimo appuntamento sportivo in agenda per Mandia sarà la partecipazione come arbitro ufficiale al 45° Campionato Nazionale della Svizzera, previsto a Losanna il 2-3 novembre, dopo aver ricevuto l’invito ufficiale dal Presidente della federazione di Kendo elvetica Stephan Buob.

adv-488

Da ora cominciano ufficialmente i preparativi per la 16° Edizione del Torneo Internazionale di Kendo “Città di Alessandria”, in programma il 9-10 novembre. Evento straordinario nel quale si festeggeranno i 50° di fondazione dell’Accademia Kodokan Alessandria e alla quale sarà presente il Campione del Mondo e del Giappone Shiji Teramoto cintura nera 7° dan Kyoshi della Polizia di Osaka. Alla cerimonia di apertura è prevista anche la partecipazione del Console Generale del Giappone in Milano S.E. Yuji Amamiya e del Presidente onorario della European Kendo Federation Alain Ducarme.

“Tra le competizioni in Svizzera la settimana scorsa e questa di Belgrado, i miei ragazzi si sono confermati tra i competitori più forti” ha raccontato soddisfatto il maestro Nando Magarotto “mi aspetto sempre molto da loro e ogni volta regalano emozioni. Ora massima concentrazione per l’internazionale di Alessandria. Mandia a Losanna come arbitro conferma la stima e rispetto guadagnato con sudore e sacrificio. Sono molto orgoglioso”.

adv-918