adv-126

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Domenica scorsa il Cuspo Rugby ha battuto Lions Tortona 13-11, un successo che ha permesso ai gialloblu di agganciare il terzo posto in classifica, al termine di una partita intensa e combattuta.

“I ragazzi hanno dato tutto” ha detto coach Dario Piccinin, “Sono molto contento di come hanno giocato, considerato il brutto tempo e le pessime condizioni del terreno di gioco. Nessuno si è risparmiato”. Si sapeva che sarebbe stata una partita tosta: “e lo aspettavamo, visto il risultato siamo convinti di essere sulla strada giusta. In futuro, già dal prossimo incontro, dovremmo saper confermare ciò che di buono abbiamo fatto, come temperamento e determinazione”.

“Il campo era impraticabile” le parole del DS Giancarlo Casarin “ci sono stati molti errori da entrambe le parti, ma alla fine ha vinto chi ci ha messo più cuore, determinazione e voglia di vincere. I ragazzi non si sono risparmiati, nonostante il tempo, anche se a volte ci siamo complicati da soli la vita, non sempre cercando la soluzione più semplice”.

adv-649

“La squadra scende in campo sempre più determinata partita dopo partita” le parole del direttore tecnico Lorenzo Nosenzostiamo assistendo ad un processo di crescita positivo. L’amalgama si sta formando – è una squadra giovane con tanti nuovi innesti – e la voglia di vincere si vede sempre di più”. Sulla partita, “Il campo proibitivo avrebbe potuto favorire gli avversari, più esperti e ‘pesanti’, ma alla fine ha vinto chi ha fatto meno errori. La voglia di vincere in casa è stato inoltre uno stimolo in più a non mollare fino all’ultimo”.

Il Segretario Generale del Cuspo, Alessio Giacomini, ha infine suonato la carica per le prossime partite: “Complimenti ai ragazzi per l’ottima prestazione per intensità di gioco, passione e voglia di vincere. Se sapranno continuare con questo atteggiamento in campo ne vedremo delle belle nel proseguo del campionato”.

In casa Black Herons, invece, c’è soddisfazione ugualmente, nonostante il risultato finale contro il CUS Torino. La squadra era ben organizzata in campo e si sono viste ottime giocate. È dello stesso parere il coach, Luigi Castucci: “Nonostante la sconfitta, sono soddisfatto dei ragazzi. E pensare che il primo tempo era finito 19-0! A inizio del secondo tempo abbiamo iniziato bene subito con una meta e un’altra mancata a un metro dalla linea”.

adv-220

La ‘benzina’ è finita, però: “Peccato, poi loro hanno avuto la meglio. Molto bene però la difesa e le contro ruck. Sembra che questa volta abbiamo trovato la strada giusta: speriamo di avere più continuità e recuperare i ragazzi infortunati”. “I BH hanno tenuto il campo ad una elite assoluta”, conferma Enrico Pizzorni, dell’Acqui Septebrium (partner con il CUSPO dei Black Herons): “La squadra si è comportata molto bene sul piano emotivo: pur inferiore atleticamente e fisicamente hanno resistito. I giovani sono stati chiamati a prendersi delle responsabilità anzitempo rispetto ai piani iniziali, ma lo hanno fatto con determinazione. Sul piano tecnico, sempre buone la mischia ordinata ed il movimento difensivo, da migliorare la touche ed il possesso palla”.

Tutta la famiglia del Cuspo ha rivolto un pensiero particolare a Riccardo Vicari, accompagnato in ospedale per un infortunio al ginocchio, nella speranza di rivederlo presto in campo.