adv-65

ALESSANDRIA – “Punta alla luna, mal che vada avrai vagabondato tra le stelle”. Una frase postata sul suo profilo Facebook che la dice lunga sulle ambizioni di Luciano Randazzo per questo 2021. Da circa dieci giorni, infatti, il pugile della Boxe Valenza ha ripreso la preparazione in vista del match per il titolo italiano dei superleggeri, la sfida contro Arblin Kaba che si sarebbe dovuta disputare lo scorso 13 novembre e che, purtroppo, saltò a causa della positività al covid dello stesso Devil Inside. Ora, però, il team di Randazzo ha anche un altro importante obiettivo: “Sarebbe un sogno disputare l’incontro ad Alessandria” ha raccontato Lucio a Radio Gold “col mio manager, Mario Loreni, ci stiamo lavorando e anche questa volta abbiamo riscontrato nell’amministrazione comunale grande disponibilità su questo fronte. Voglio in particolare ringraziare l’assessore allo Sport Piervittorio Ciccaglioni col quale ci incontreremo nei prossimi giorni”. 

Vista l’emergenza covid, infatti, l’incontro, previsto entro la fine di marzo, si terrà a porte chiuse ma in diretta televisiva e, per questo, gli organizzatori sono al lavoro per cercare degli sponsor: “Sarebbe veramente bello” ha aggiunto Randazzo “ricordo gli incontri tricolori a Valenza e già allora fu una grande emozione, figuriamoci ad Alessandria. Speriamo”. Nel frattempo il portacolori della Boxe Valenza scalda i motori, affiancato come sempre dal maestro Adriano Gadoni e da un nuovo preparatore atletico, anche lui di Valenza, Giorgio Iannelli.

Insomma, per Devil Inside il 2021 è iniziato sotto i migliori auspici, al netto di qualche imprevisto: “Ai tanti tifosi che mi seguono sui social, e che ovviamente ringrazio, voglio però dire che il mio profilo Instagram è stato hackerato e non è più utilizzabile. Denuncerò tutto alla Polizia Postale. Ho comunque creato un nuovo account e, chi vuole, potrà seguire lì la mia preparazione”. 

adv-561