Kung fu: Matteo Testardini e Marcello Carena ricevuti dal Comune di Alessandria dopo le medaglie europee

ALESSANDRIA – I due atleti dell’Accademia Wushu Sanda Alessandria Matteo Testardini e Marcello Carena, insieme al loro maestro Gianluca D’Agostino, sono stati ricevuti a  Palazzo Comunale dopo le medaglie conquistate agli ultimi campionati d’Europa in Grecia dello scorso novembre.

I ragazzi hanno ricevuto due pergamene dal sindaco Abonante e dall’assessora allo Sport Oneto con riportato il ringraziamento “dell’intera Comunità locale per l’eccellenza dei risultati sportivi conseguiti”. Testardini ha vinto la medaglia d’oro nei combattimenti ‘Sanshou Qingda’ cat. Senior 65 kg e la medaglia di bronzo nelle forme ‘Tao Lu’ con il bastone. Carena si è aggiudicato il bronzo nelle forme ‘Tau Lu’ a mani nude nella categoria Juniores.

Grande soddisfazione e gratitudine a Matteo e Marcello a nome dell’intera Comunità alessandrina: sono questi i motivi ispiratori della cerimonia che abbiamo desiderato programmare per il pomeriggio odierno – hanno dichiarato il Sindaco e l’Assessore allo Sport di Alessandria –. Una cerimonia semplice nella quale abbiamo sottolineato i valori che, grazie alla attività sportiva svolta da questi giovani campioni alessandrini a così alto livello, sono stati esemplarmente messi in luce e hanno contribuito, indirettamente ma oggettivamente, ad onorare e valorizzare tutta la nostra Comunità locale. Nel ringraziare dunque questi nostri campioni, desideriamo esprimere riconoscenza all’Accademia ‘Wushu Sanda’ ma anche a tutti i Tecnici, gli Allenatori e le Associazioni Sportive alessandrine che, nell’impegno costante e quotidiano, rendono possibile la preparazione atletica di tanti nostri giovani accompagnandoli fino a risultati della massima rilevanza nazionale e internazionale. Come Amministrazione Comunale e mediante l’attività specifica svolta dall’Assessorato allo Sport, sentiamo davvero molto la responsabilità di sostenere e valorizzare al meglio l’intera ‘dimensione sportiva’ della nostra Comunità e auspichiamo che cerimonie come quella odierna, in riferimento a tutte le molteplici discipline sportive che vengono praticate nel territorio comunale, possano ripetersi ancora”.