GIAROLE – Non è bastato il calore del pubblico, numeroso, del CUSPO Rugby Park di Giarole, e neppure l’entusiasmo per una partita attesa contro il Monferrato Rugby. Il campo ha dato ragione agli avversari per 38 a 8.

Il risultato non deve però essere letto come il bilancio di tutta la stagione di serie C, anzi, per essere il primo campionato per gli Aironi, c’è davvero da essere soddisfatti per i passi in avanti. Continua dopo il banner

adv-502

Il direttore sportivo Fabio Botteon ha cercato di dare la carica ai suoi: “Non si giudicherà una stagione intera da una sola partita. Il particolare conta, ma non dobbiamo farci condizionare. Sono orgoglioso di quanto fatto da questi ragazzi fino ad oggi. Abbiamo tutte le possibilità per continuare a crescere e lo faremo”.

Il segretario Generale del CUSPO, Alessio Giacomini, da buon sportivo ha fatto i complimenti agli avversari “soprattutto per i suoi giovani giocatori U18 che hanno dimostrato grinta e capacità. La nostra prestazione è stata al di sotto delle attuali possibilità tecnico-tattiche. È evidente che dal gioco espresso in questa partita nascerà una seria riflessione sia dal lato tecnico che da quello gestionale ed organizzativo”.