Donati non si ferma e vola in finale

AGGIORNAMENTO SABATO: anche Marco Cecchinato si deve arrendere a Matteo Donati. L’alessandrino ha vinto la semifinale per 7-6 6-2 e ha ottenuto una meritatissima finale al Challenger di Napoli. Il sogno continua! 

adv-734

AGGIORNAMENTO ORE 16.40: Matteo Donati affronterà in semifinale Marco Cecchinato. Il 22enne palermitano, numero 162 del mondo, il migliore degli italiani iscritti al torneo di Napoli, ha battuto Gianluigi Quinzi 7-6 2-6 7-6. 

NAPOLI – Matteo Donati non smette di stupire. L’alessandrino ha conquistato la semifinale del Challenger di Napoli superando al terzo set Andrea Arnaboldi. La racchetta del Match Ball Bra ha vinto 7-6 4-6 7-6 ai quarti e ora se la vedrà  contro il vincitore dell’incontro Quinzi-Cecchinato. Per lo sportivo mandrogno si tratta della prima semifinale conquistata in un torneo così prestigioso, con un montepremi di 125 mila dollari, secondo per importanza solo al Foro Italico di Roma. Memorabile l’ultimo tiebreak, dominato da Donati 7-1. Arnaboldi parte bene con un ace ma poi è un monologo del ventenne tennista nostrano. Donati pareggia grazie a un errore avversario che poi sbaglia la risposta sulla battuta e si fa superare sul 2-1. L’alessandrino accelera e fulmina Arnaboldi con uno splendido rovescio in corsa (3-1), poi si aggiudica uno scambio lungo (4-1). Arnaboldi è alle corde e Donati entra in campo con un vincente di dritto (5-1). Il tennista lombardo non riesce ancora a rispondere su battuta e regala all’avversario ben cinque match point. Donati sfrutta subito il primo con un delizioso pallonetto e passa il turno.