Dodi Battaglia a Castelnuovo per una buona causa

CASTELNUOVO SCRIVIA – Come ogni anno Castelnuovo Scrivia unisce grande musica e solidarietà. Questa sera andrà in scena il tour “Dodi Battaglia 2017”, evento organizzato in occasione della 19^ Giornata Franca Cassola Pasquali e presentato da Alessandra Dellacà. L’intero ricavato dell’appuntamento, ingresso ad offerta, sarà devoluto al nucleo di senologia di Tortona.

adv-264

La scelta di coinvolgere uno dei fondatori dei Pooh a sostenere, con la sua band, la causa della lotta al tumore al seno, non è casuale. La signora Franca, cui è dedicata la manifestazione era una grande appassionata dei Pooh, aveva conosciuto Dodi, una prima volta, casualmente in autogrill. Poco dopo aveva rivisto il suo idolo al termine di un concerto e, venerdì sera, la magia della musica di questo gruppo che ha fatto la storia della canzone italiana riempirà il cielo di Castelnuovo. Un’occasione in più per festeggiare Dodi Battaglia che ha ricevuto la laurea honoris causa in “chitarra elettrica – dipartimento di nuovi linguaggi e nuove tecnologie”, assegnata a fine luglio a Matera. È stato il conservatorio della “città dei sassi” ad insignire di questo titolo, per la prima volta, un musicista pop. Il bolognese Donato Battaglia, in arte Dodi, ha studiato musica fin da quando aveva 5 anni e oggi, che ne ha 66, non ha nessuna intenzione di mollare. Considerato “un perfezionista”, Dodi Battaglia si esibirà con la sua band per due ore e un quarto nella splendida piazza Vittorio Emanuele.

Definito miglior chitarrista europeo secondo la rivista Stern, cantante e compositore di oltre settanta titoli di canzoni dei Pooh, Dodi è entrato a 17 anni nel complesso tra i più longevi nella storia della musica, con più di 100 milioni di dischi venduti. Il gruppo si è sciolto definitivamente dopo 50 anni di grandi successi con un ultimo saluto al pubblico il 30 dicembre 2016 a Bologna, dopo una serie di concerti reunion che li ha visti di nuovo tutti insieme sul palco del festival di Sanremo e in una serie di sold out negli stadi e all’Arena di Verona.
Dodi ha deciso di non appendere la chitarra al chiodo e, con la sua band solo tra luglio e agosto ha inanellato una cinquantina di date. Questa sera, alle 21.15, anche la piazza di Castelnuovo canterà insieme ad un artista che, quando c’è da mettersi in gioco per fare del bene, non si tira mai indietro.

adv-472