Fontana e “i tagli” che hanno cambiato l’arte per l’Antologica di Acqui
adv-665

ACQUI TERME – I detrattori liquidano le sue opere con un semplice “lo so fare anche io”. I tagli e i buchi sulle tele di Lucio Fontana “non sono di facile lettura” ma sull’arte del fondatore del movimento spazialista crede e ha deciso di puntare la Città di Acqui Terme per la 47° Mostra Antologica. “Una sfida” come l’ha definita il sindaco Lorenzo Lucchini, nata dall’idea dell’assessore alla Cultura Alessandra Terzolo di rendere omaggio all’artista italiano, argentino di nascita, a 50 anni dalla sua scomparsa.

Per raccontare l’arte del padre dello Spazialismo, l’architetto Adolfo Francesco Carozzi sistemerà nelle sale di Palazzo Saracco 34 opere di Fontana, tra cui i “Concetti Spaziali – Attese” dove tagli verticali netti incidono tele monocromatiche.  “Lontano dalle banalità, dal logico e dal sicuro”, Lucio Fontana è andato “oltre la bidimensione della tela e attraverso i tagli ha raggiunto “La terza dimensione come recita il sottotitolo della 47° Mostra Antologica della Città di Acqui Terme. Un’esposizione che proporrà anche alcuni lavori in ceramica e bronzo dell’artista, insieme a una decina di opere su carta, una installazione multimediale e sei fotografie di Ugo Mulas, con i suoi scatti capace di immortalare “la tensione della tela” nell’istante prima del “taglio” del Maestro Fontana.

adv-512

Un allestimento dal grande valore non solo artistico. La 47° Mostra Antologica, che gode del sostegno di Regione Piemonte, Provincia di Alessandria ed è stata realizzata grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Cassa di Risparmio di Alessandria e dei privati Egea, Amag, Cuvage, Imeb, Notari e Garbarino, ha già fatto registrare un record. A Palazzo Saracco, infatti, si potranno ammirare opere assicurate per 23 milioni e 610 mila euro. La speranza, quindi, è di riuscire a segnare anche il record di biglietti staccati, per ora in mano all’Antologica dedicata nel 2016 alle opere di Dalì e raggiungere così i 10 mila visitatori.

Dopo il taglio del nastro, in programma il 13 luglio alle 18,30, la 47° Mostra Antologica dedicata a Lucio Fontana si potrà visitare tutti i giorni dal 14 luglio al 2 settembre a Palazzo Saracco, in Corso Bagni 1, dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 22.30. Il costo del biglietto d’ingresso è di 10 euro, ridotto 8 euro.