Le Giornate Culturali dell’Acqui Storia con Cinzia Bearzot
adv-860

Martedì 27 maggio ad Acqui Terme , alle ore 19.00, presso la Sala Conferenze di Palazzo Robellini, Piazza Levi 5, appuntamento con la 47° edizione del ciclo delle Giornate Culturali dell’Acqui  Storia. Per l’occasione Cinzia Bearzot, figlia di Enzo, l’allenatore che portò l’Italia al successo della Coppa del Mondo in Spagna, presenta il suo nuovo libro “Come si abbatte una democrazia. Tecniche di colpo di Stato nell’Atene antica”.  Il Responsabile Esecutivo del Premio Acqui Storia Carlo Sburlati e G. M. Bianchi, Vicepresidente A.C.I.M. (Associazione Culturale Italia Medievale) introdurranno l’Autore e, al termine della presentazione apriranno un dibattito fra il pubblico, i giornalisti presenti e l’Autrice”. Il libro narra la storia dell’Antica Grecia  quando morto Pericle, al tempo della guerra del Peloponneso,  una nuova generazione di politici irrompe sulla scena pubblica di Atene. Lo scopo dei vari personaggi è quello di assumere il potere per affermare i propri interessi personali e, in questo modo, il tema dell’interesse comune passa in secondo piano nella gestione dello Stato; al politico democratico si sostituisce il demagogo, nel senso moderno del termine. I colpi di Stato oligarchici sono dunque la conclusione del processo degenerativo ma, la democrazia riesce a reagire e gli esperimenti oligarchici rientrano con rapidità. L’autrice, Cinzia Bearzot, insegna Storia greca nell’Università Cattolica di Milano ed è autrice di diverse monografie , tra cui: Vivere da democratici; La giustizia nella Grecia antica; i Greci e gli altri. Ha inoltre pubblicato numerosi saggi brevi su temi di storia politica e istituzionale e di storia della storiografia antica e cura, con altri, la collana “Contributi di storia antica.

adv-585

adv-486