Sabato 26 giugno a Bistagno in Palcoscenico Decamerock, musica, parole e una femme fatale

ACQUI TERME – Bistagno in Palcoscenico ha debuttato, oltre ogni aspettativa, sabato 19 giugno con lo spettacolo “Marina. Nemmeno io sapevo di essere un poeta”. Il secondo appuntamento sarà sabato 26 giugno all’Arena feste di Bistagno (Cortile Gipsoteca, accanto al teatro SOMS), con Decamerock di e con Massimo Cotto, Mauro Ermanno e Chiara Buratti.

Massimo Cotto è un giornalista e voce nota di Virgin Radio il quale ha scelto dieci storie di rock e dannazione, di morte e bellezza, di parabole intrise, di destino e magia, di demoni e follia, di storie spesso assurde da non sembrare vere; accanto a lui ci sarà Mauro Ermanno, ex voce dei La Crus e figura di riferimento del mondo pop-rock dagli anni novanta, che canta come se avesse un pubblico, anche se il locale è vuoto e non vorrebbe smettere mai.

adv-659

Apparentemente il Decamerock è solo uno spettacolo di storie e canzoni, ma in realtà qualcosa di più e di diverso, c’è uno spettro che si aggira per il palco: lo spettro di Nico, femme fatale del rock, che lega le storie. Il nuovo spettacolo di Massimo Cotto è dunque una narrazione in cui il rock è senso epico e tragico della quotidianità. C’è un altro uomo inoltre, Francesco Santalucia, che suonerà e accompagnerà i racconti di tutti.

Lo spettacolo può durare un tempo sfalsato, da una a dieci sere; l’inizio sarà alle 21 ma si chiede al pubblico di presentarsi alle 20.30 per l’assegnazione dei posti in contingentamento. Il costo del biglietto è di 20 euro intero e di 17 euro ridotto, la prenotazione dei posti è obbligatoria al numero 348 4024894, la prevendita sarà eccezionalmente acquistabile ogni giorno presso Camelot Territorio in tondo Concept Store, in corso Dante 11 ad Acqui Terme.

adv-4