Dall’inferno del covid nasce D(ur)ante, lo spettacolo che celebra Dante

MONASTERO BORMIDA – Domani, martedì 30 giugno 2021, nel castello di Monastero Bormida, dalle 21, verrà proposto lo spettacolo “Du(ra)nte“, del Teatro del Rimbombo, dedicato alla Divina Commedia. Un evento scaturito dal lavoro online durante il periodo di pandemia “per non fermare le nostre menti e i nostri cuori” ha spiegato la curatrice, Laura Gualtieri, che ha tenuto uno dei corsi più riusciti, quello di lettura espressiva, focalizzato prevalentemente sulla Divina Commedia. Così, in occasione dell’anno dedicato al Sommo Poeta, è nata “una festa didattica, una condivisione con il pubblico per gli allievi dell’amore per e divine terzine” che ha dato vita a un pretesto: “in 700 anni Dante avrà espiato il suo peccato di superbia all’Inferno dove lui stesso si è posto?

Laura ha raccolto più di venti allievi che hanno aderito alla proposta di lavoro e altri quattro insegnanti-registi che l’hanno supportata nel coordinamento (Stefano Iacono, Eleonora Zampierolo, Pierfranca Zuccotti e Daniela Castrogiovanni). È nato quindi D(ur)ante uno spettacolo che unisce le parole di Dante a un affascinante gioco di fuochi grazie a due anime dannate, Veronika Russo e Lorenza Valentino, quest’ultima curatrice anche di trucchi e costumi.

adv-530