Al via ad Acqui la Notte Bianca “Bacco e Venere”

ACQUI TERME – Sabato 27 e domenica 28 giugno torna ad Acqui Terme la Notte Bianca, “Bacco e Venere”. Un titolo non casuale che rappresenta l’essenza dei due giorni di festa del capoluogo acquese, all’insegna dei vini tipici del territorio, dell’enogastronomia locale e, più in generale, delle antiche origini romane della città termale.

Una rassegna dal grande fascino, ricca di eventi ed iniziative scandite tra spettacoli, negozi e musei aperti, concerti ed intrattenimento, bancarelle, punti dedicati all’enogastronomia e tanto altro ancora. Ad animare la città saranno i tipici costumi romani, cui ci si potrà imbattere tra le vie del cuore cittadino, presenti tra i costumanti della rievocazione storica “Antica Roma” di sabato o nel caratteristico Toga Party. Inoltre per l’occasione, stando sempre nell’ambito romano, villaggio Gallico in corso Bagni, apertura straordinaria del Museo Archeologico e Piscina Romana dalle 20 alle 24 con possibilità di visite guidate.

Sabato in piazza Italia il protagonista indiscusso sarà il vino, più precisamente il Brachetto, il tipico vino locale, cui verrà anche dedicato il Brachetto Night and Day, organizzato dall’associazione Comuni del Brachetto. Sempre nella stessa piazza, nel Banco d’assaggio vini dell’Enoteca regionale Acqui Terme & Vino si potranno degustare diverse tipologie di vini. Alle 22 toccherà al concerto di Tullio De Piscopo incendiare l’atmosfera di festa mentre alle 21, nel Chiostro di San Francesco, concerto dei vincitori Concorso Fondazione Pescetto per giovani concertisti.

adv-41

Domenica invece, evento clou della giornata sarà la colorata discesa dal cielo dei paracadutisti che, intorno alle 16, atterreranno nel campo in sintetico di via Trieste. Inoltre, nel centro città dalle 9 alle 20 continuerà il Brachetto Night and Day e alle 18.30, in piazza della Bollente, spettacolo di chiusura “Toga Party” con le scuole di danza acquesi.

Entrambe le giornate negozi aperti e set fotografico con stampa istantanea delle foto. Ci sarà anche la possibilità di effettuare visite guidate al Castello dei Paleologi e Civico Museo Archeologico.