Il 17 settembre a Gavi lo spettacolo in realtà virtuale di Elio Germano

GAVI – Spettacolo in realtà virtuale venerdì 17 settembre al Teatro Civico di Gavi. Il pubblico, indosserà un visore e cuffie per immergersi a 360 gradi nel monologo di Elio GermanoSegnale d’allarme-La mia battaglia”. L’attore non sarà presente in teatro ma attraverso i visori gli spettatori si ritroveranno nel bel mezzo della pleatea, seduti tra gli altri, a tifare per questo o quel concetto, a partecipare attivamente al dibattito politico, in un gioco metateatrale e al contempo metacinematografico. Il testo di Elio Germano e Chiara Lagani trascina con intelligenza in un crescendo di slogan politici sul senso di comunità, sulla meritocrazia, sulla sicurezza e, più avanti, sulla xenofobia e la purezza della razza. Con appelli appassionanti e affondi lirici deliranti, il comico trascinerà l’uditorio in un crescendo pirotecnico fino a condurlo a una terribile conseguenza finale.

Il biglietto per assistere allo spettacolo costa 12 euro.
A causa dei posti limitati è consigliata la prenotazione via mail all’indirizzo [email protected] o al numero di telefono 345-0604219.La rappresentazione si svolgerà seguendo tutte le norme Anti-Covid19 previste dalla legge, è necessario il Green Pass per accedere allo spettacolo.

Lo spettacolo fa parte del progetto “Ri-generazioni Artistiche” organizzato dall’associazione culturale Commedia Community e dal collettivo Officine Gorilla e selezionato dal bando “Corto Circuito 2020” di Piemonte dal Vivo con il contributo di Fondazione CRT e Regione Piemonte. In collaborazione con la Pro Loco arquatese e i comuni di Arquata Scrivia e Gavi.