Il 16 ottobre il numero uno del flauto Peter-Lukas Graf chiude la Vivaldi Flute Week
adv-574

ALESSANDRIA – Sarà Peter-Lukas Graf, riconosciuto numero uno del flauto a chiudere i concerti della Vivaldi Flute Week, il festival flautistico organizzato dal Conservatorio Vivaldi di Alessandria che dal 12 ottobre ha portato in città alcuni tra i più importanti maestri di questo strumento.

Dalle 18.30 al Teatro Alessandrino di Alessandria, Peter-Lukas Graf suonerà insieme al docente di pianoforte principale del Vivaldi Dario Bonuccelli e al Vivaldi Flute Consort, gruppo strumentale coordinato da Elena Giri e formato dagli studenti delle classi di flauto del Conservatorio con la partecipazione degli alunni di altri istituti musicali, come il Liceo Musicale di Alessandria.

adv-124

Il concerto è a ingresso gratuito ma per partecipare è necessario prenotare, cliccando sul sito del Conservatorio Vivaldi di Alessandria. 

Il PROGRAMMA:

adv-94

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) Andante Kv 315 in do maggiore per flauto ed ensemble di flauti

Jean Sibelius (1868-1917) Andante festivo per ensemble di flauti

Franz Xaver Mozart (1791-1844) Rondo per flauto e pianoforte

Scott Joplin (1868-1917) Due Ragtimes Originals Rags – Cleopha per flauto e pianoforte

Peter-Lukas Graf ha studiato fl­auto con André Jaunet, Marcel Moyse e Roger Cortet. Ha ricevuto il premier prix in flauto e direzione d’orchestra al Conservatorio Nazionale di Parigi. Ha inoltre studiato direzione d’orchestra a Monaco di Baviera. Graf ha vinto il Primo Premio al Concorso Internazionale di Musica della ARD di Monaco e il Premio Bablock del Premio Internazionale H. Cohen di Londra. Musicista poliedrico, è stato il più giovane primo flauto della Winterthur Symphony Orchestra e dell’Orchestra del Festival di Lucerna con mansioni di direttore. All’età di 21 anni ha registrato il concerto di Ibert che gli è valso il riconoscimento internazionale immediato e travolgente. Da allora ha tenuto tournée a livello internazionale, nonché numerose registrazioni, televisive e radiofoniche e si è esibito in numerosi festival internazionali. È stato professore presso l’Accademia di Musica di Basilea per più di 20 anni e tiene ancora corsi di perfezionamento a livello internazionale. Graf ha inoltre scritto quattro monografie didattiche. Molte le onorificenze ricevute, tra di esse: il Dottorato honoris causa dell’Accademia di Musica di Cracovia, il Lifetime Achievement Award dell’USA National Flute Association.

Dario Bonuccelli inizia lo studio del pianoforte all’età di quattro anni con Luciano Lanfranchi. Si diploma nel 2004 al Conservatorio di Genova col massimo dei voti, lode e menzione d’onore e si specializza con Franco Scala, Andrea Lucchesini, Pietro De Maria, Bruno Canino (per musica da camera) e Marco Vincenzi. Dal suo debutto nel 1998, ha tenuto più di 600 concerti in 14 Paesi europei, come solista e in gruppi da camera. Attualmente sta portando avanti diversi progetti discografici con Dynamic, Stradivarius e Tactus. E’ anche compositore e molti suoi lavori sono stati eseguiti in pubblico. Grazie alla sua preparazione musicale, alla sua duttilità, alla sua conoscenza dei repertori e ad una straordinaria lettura “a prima vista”, è spesso invitato come collaboratore di festival, rassegne, masterclass e concorsi. Insegna pianoforte principale al Conservatorio di Alessandria.

Il Vivaldi Flute Consort è un gruppo strumentale formato dagli studenti delle classi di Flauto del Conservatorio Vivaldi di Alessandria e con la partecipazione di studenti di altri istituti musicali tra i quali il Liceo Musicale di Alessandria. La formazione, nata nel 2020 e coordinata da Elena Giri, include Ottavino, Flauto in Do, Flauto in Sol e Flauto Basso. È un progetto didattico di indubbio valore, ma anche un progetto di scoperta e riscoperta sia di repertori originali, sia di repertori trascritti per questo ensemble.