Dal 23 ottobre al 23 dicembre la mostra “DanteDalì” in Biblioteca a Novi Ligure
adv-152

NOVI LIGURE – Dal 23 ottobre al 23 dicembre nell’Auditorium del Centro Culturale G. Capurro di Novi Ligure si potrà ammirare la mostra bibliografica “DanteDalì: Salvador Dalì, la Divine Comédie e le edizioni dantesche della Biblioteca Civica di Novi Ligure”. L’esposizione documenta e veicola la ricchezza del patrimonio librario dell’ente, proseguendo un’attività prevalentemente incentrata sul fondo antico, e celebra il settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri esponendo una delle più celebri edizioni novecentesche della Commedia, quella realizzata dalle Editions d’art Les heures claires di Parigi, sotto la direzione di Jean Estrade.

Nel settecentesimo anniversario della morte di Dante – commentano il Sindaco di Novi Ligure, Gian Paolo Cabella, e l’Assessore alla Cultura, Andrea Sisti l’Amministrazione Comunale organizza una mostra imperdibile, che connette il patrimonio librario del nostro territorio a un grande artista internazionale, nel segno del poeta e della Commedia”. “L’edizione illustrata da Salvador Dalì, proveniente da Milano e ora esposta a Novi, con il suo straordinario apparato di 100 tavole – continuano Sindaco e Assessore -, consentirà una rilettura del poema attraverso il filtro delle avanguardie e dell’estetica maturata da Dalì nel secondo dopoguerra. La mostra, ideata e prodotta interamente dalla struttura comunale attraverso le sue ottime professionalità, fa parte di una serie di eventi che ambiscono a collocare stabilmente la nostra città tra le realtà più stimolanti e creative del panorama regionale, affinché diventi una tappa obbligata per il turismo culturale in Piemonte”.

Attraverso un percorso articolato in tre tappe, il visitatore potrà scoprire le numerose edizioni dantesche conservate a Novi Ligure (da Foscolo a Eliot, dal settecento agli anni trenta), per poi giungere, alla fine del percorso, all’incontro con Salvador Dalì e la sua sontuosa, visionaria lettura del poema, che proietta il dialogo con Dante in una dimensione più ampia, internazionale ed evocativa. La rassegna, nello specifico, propone volumi e riviste di critica, edizioni delle opere, a partire dal XVIII secolo, oltre a un pezzo eccezionale, proveniente da collezione privata, che attesta il rapporto mai venuto meno tra Dalì, la classicità e la veicolante cultura umanistico-rinascimentale italiana: il volantino di protesta contro la censura subita in occasione della Fiera Mondiale di New York del 1939, redatto da Dalì stesso e poi lanciato sulla città da un aereo.

La mostra è organizzata dall’Assessorato alla Cultura della Città di Novi Ligure con il patrocinio della Provincia di Alessandria e dell’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte e la collaborazione della Biblioteca Sormani di Milano.

Dopo l‘inaugurazione, in programma sabato 23 ottobre alle 11, la mostra si potrà visitare negli orari di apertura della Biblioteca Civica presentando il Green Pass, nel rispetto della normativa vigente sul contrasto all’epidemia da Covid-19.
Orario: da martedì a sabato, dalle 9.30 alla 12.30; martedì e giovedì, dalle 15 alle 18.30.

L’ingresso è libero.
Info: 014376246; www.comune.noviligure.al.it