Il 3 dicembre Giorgia Benusiglio ad Acqui per sensibilizzare sui pericoli delle droghe

ACQUI TERME – Giorgia Benusiglio, testimone diretta delle conseguenze dell’uso di stupefacenti e promotrice di iniziative di prevenzione in tutta Italia, venerdì 3 dicembre sarà ad Acqui Terme.

Al mattino, dalle 9, dialogherà con gli studenti delle scuole acquesi al Teatro Ariston mentre alle 18 terrà un incontro aperto ai genitori nella sala conferenza Ex Kaimano.

La storia di Giorgia lancia “un potente messaggio” e poterla ascoltare rappresenta “una grande opportunità per la crescita educativa della comunità acquese” ha sottolineato il sindaco, Lorenzo Lucchini.  

adv-320

Giorgia Benusiglio, nel 1999 sottoposta a un trapianto di fegato che le ha salvato la vita dopo l’assunzione di una piccola quantità di ecstasy, da oltre 14 anni gira per l’Italia per spiegare ai giovani i pericoli legati all’assunzione di droghe e ad oggi ha già incontrato più di 200 mila ragazzi.

L’evento è organizzato dal Comune di Acqui Terme con il supporto della Polizia di Stato, del sindacato Coisp e della Comunità Pandora.

Durante l’incontro al mattino con gli studenti è previsto l’intervento del sindaco Lorenzo Lucchini, insieme alla consigliera comunale Adriana Falcone. Seguiranno gli interventi di un rappresentante della Questura di Alessandria, del dott. Luigi Bartoletti, direttore del dipartimento di patologia dipendenze AslAl, della dott.ssa Cristina Cazzola, psicologa.

Sarà inoltre possibile assistere a una dimostrazione dell’unità cinofila della Polizia di Stato di Torino.

Al pomeriggio interverranno il Comandante della Compagnia Carabinieri di Acqui Terme, il Capitano Gabriele Fabian, l’Ispettore Superiore della Polizia Stradale di Acqui Terme Giuseppe Graziano e la psicologa Cristina Cazzola.

Per informazioni e prenotazioni, è possibile scrivere ad [email protected] oppure chiamare al numero 0144.770293.