“Il barbiere di Siviglia” ad Acqui
adv-66

ACQUI TERME – Anche quest’anno, Il Teatro  “Giuseppe Verdi” di Acqui Terme  propone il consueto appuntamento di musica lirica, firmato dalla Società “Francesco Tamagno” in collaborazione con il Comune di Acqui Terme, che mette in scena, domenica 26 luglio  2015 – ore 21.00, un allestimento completo  de Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini.

Il Barbiere di Siviglia, opera buffa in due atti di Gioachino Rossini su libretto di Cesare Sterbini, tratta dalla commedia omonima di Beaumarchais

E’ una delle opere più conosciute ed amate del grande compositore di Pesaro. Scritto in soli dodici giorni, il leggendario capolavoro di Rossini venne rappresentato per la prima volta a Roma, al Teatro Argentina, il 20 febbraio del 1816. La leggerezza della trama, la forte caratterizzazione dei personaggi e l’incredibile genialità dell’autore  hanno dato vita a un’opera buffa capace di appassionare e di restare impressa nel pubblico di ogni tempo e luogo. Non a caso, parliamo dell’opera italiana più eseguita al mondo, tra le cui pagine memorabili annoveriamo la cavatina di Figaro  “Largo al factotum” e la celebre sortita di Rosina “Una voce poco fa”, in cui il ritmo indiavolato, la divertita follia a orologeria, le verbalizzazioni vorticose di cantanti – marionette vengono ancor più esaltati da immobili concertati di stupore. Furbizia, travestimenti, equivoci e lieto fine: non manca un solo ingrediente per permettere allo spettatore di essere coinvolto fin dall’inizio in un mosaico perfetto.

adv-796

Il cast di questa opera è stato selezionato dalle audizioni del “Progetto Opera Giovani”, un percorso che la Società Francesco Tamagno ha intrapreso per la scoperta e la valorizzazione dei giovani talenti musicali. Nel ruolo di Figaro, il baritono Massimiliano Fichera;  in quello di Rosina il soprano Anna Delfino;  Don Basilio, è interpretato dal giovane basso Daniele Macciantelli; Gabriele D. G. Bolletta vestirà i panni di Don Bartolo e il giovane soprano Valentina Iannone quelli di Berta; Fiorello: Andrea Goglio; Un sergente: Alessandro Bravetti; Ambrogio: Pietro Del Santo.  Sul palco l’Orchestra “De Giardini“ e il Coro Associazione “Francesco Tamagno”. Accurata e attenta è l’Organizzazione e la Direzione Artistica di Angelica Frassetto, coadiuvata da Giuseppe Raimondo, Segretario di produzione  e Valentina Iannone, Segretario Artistico.

BIGLIETTI 20 EURO