Dal 22 al 29 aprile il Festival delle Conoscenze a Novi, Ovada e Tortona
adv-200

NOVI LIGURE/OVADA/ TORTONA – Dal 22 al 29 aprile ritorna il Festival delle Conoscenze. Fondazione Acos per la Cultura anche in questa edizione ha voluto dare agli studenti un’opportunità unica per ascoltare, capire e interagire con grandi personaggi del panorama culturale italiano. Gli incontri saranno totalmente in presenza, pensati per gli studenti e gli appassionati al mattino, aperti alla cittadinanza nel pomeriggio, e sarà disponibile per tutti la diretta streaming su https://www.fondazioneacos.it/festivaldelleconoscenze/

La nuova edizione della manifestazione racconterà filosofia, tecnologia, letteratura, teatro, cinema e sarà itinerante. Il Festival delle Conoscenze coinvolgerà il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure ma anche i Teatri Civici di Ovada e Tortona.

Anteprima d’autore sarà il 22 aprile alle 10.30 al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure. Luca Ubaldeschi, direttore de Il Secolo XIX, intervisterà Ezio Mauro che terrà una relazione dal titolo “Ucraina: le radici del male” un’analisi approfondita di una delle massime firme del giornalismo italiano.

Il Festival prenderà poi il via martedì 26 aprile e ogni giornata sarà dedicata a temi e ospiti d’eccezione in contemporanea a Ovada e Tortona. A Ovada al Teatro Comunale la giornata del 26 aprile sarà riservata alla tecnologia e inizierà alle 8.30 con l’intervento di Simona Malaspina, manager di Plastipoliver Plastipol. Seguirà, alle 10.30,  la presentazione di un robot di ultima generazione atto alla potatura delle vigne e il racconto del Progetto Vinum con Claudio Semini e Matteo Gatti. Nel pomeriggio alle 17, le scuole ovadesi presenteranno i loro progetti didattici. A seguire, dalle 18, Marco Berry metterà in scena il suo monologo “Yes, it’s possible”.

Sempre martedì 26 aprile al Teatro Civico di Tortona, dalle 08.30, Stefano Antonelli e Gianluca Marziani si occuperanno della street art di Banksy. A seguire, dalle 10, Monica Gori ricercatrice dell’Istituto Italiano di Tecnologia, presenterà protesi robotiche per la scoperta dei sensi. Alle 11.15 Daniele Lince ed Elena Beatrice proietteranno il loro cortometraggio Verdiana, con Angela Finocchiaro. Nel pomeriggio dalle 17 presentazione dei progetti didattici delle scuole superiori, a seguire alle 18 Daniela Tusa e Alberto Basaluzzo racconteranno il mestiere dell’attore.

Dal 27 al 29 aprile si terrà poi la tre giorni al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure. Si comincia il 27 aprile, alle 09.45, con Luca Mercalli che parlerà di attualità e cambiamenti climatici. Al termine, dalle 11.15, Carlo Sburlati intervisterà Stefano Zecchi. Nel pomeriggio alle 17, gli studenti delle scuole superiori parleranno dei loro progetti didattici. Alle 18 Piero Chiambretti presenterà il suo libro: “Chiambretti” in un dialogo con il giornalista Simone Sacco.

Giovedì 28 aprile la giornata al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure inizierà alle 10 con l’intervento di Monica Gori su “Nuove tecnologie alla scoperta dei nostri sensi” e proseguirà, alle 11 e alle 18, con Massimo Polidoro, segretario nazionale del CICAP, con “Occhio alle bufale: la meravigliosa macchina dell’inganno”

Venerdì 29 aprile, Leopoldo Benacchio, alle 09.00, racconterà al pubblico del Museo dei Campionissimi “Che ci facciamo nello spazio?”. Dalle 10.30 Domenico Quirico, introdotto da Alberto Marello, ci aiuterà a  capire cosa sta accadendo nel mondo intorno a noi. Nel pomeriggio del 29 aprile, sempre al Museo dei Campionissimi, alle 17,30 l’ultimo appuntamento con la presentazione dell’Archivio Mori digitalizzato a cura del professor Fernando Robino con la partecipazione di Renzo Piccinini presidente In Novitate.

Il Festival è supportato dal Rotary Club di Novi Ligure e vedrà la partecipazione degli istituti superiori di Novi, Ovada e Tortona con progetti e interventi durante tutte le giornate.