Il 21 maggio ad Acqui “Spazio classica” con il Duo Alterno

AGGIORNAMENTO – Cambio di programma per il secondo appuntamento di Spazio Classica, la rassegna musicale ospitata dalla Sala Santa Maria di Acqui Terme, in via Barone. Causa contagio Covid, sabato 21 maggio, alle 17, sul palcoscenico non saliranno la violista Nataliya Borysyuk ed il pianista Melani Mestre ma il Duo Alterno al secolo Tiziana Scandaletti (soprano) e Riccardo Piacentini (pianista). L’Associazione Antithesis in collaborazione con Rive Gauche, dopo la diffusione di un preludio introduttivo, ‘Espace éternel’, composto per la Sala Santa Maria dal Maestro Umberto Bombardelli, proporrà ‘Les Nouveaux Animaux’. Al pubblico acquese verrà proposto un programma davvero interessante. Coccodrilli, pulci, gatti, cani, dromedari, capre, cavallette, delfini, gamberi, carpe, uomini, cavallucci marini, zanzare, tutti in musica. Un simpatico bestiario tratto dalle opere di Alfredo Casella (da “Quattro favole romanesche” di Trilussa), Erik Satie (Préludes flasques pour un chien), Francis Poulenc (Le bestiaire, ou Cortège d’Orphée), Gioachino Rossini (Memento Homo), Riccardo Piacentini (Jazz motetus X – Como un caballito de mar), Cathy Berberian (Morsicathy), Roberta Vacca (Coplas de gatos), Gioachino Rossini (Duetto buffo di due gatti)».

Posti limitati. Prenotazione obbligatoria. Info: 329.5367708.

 

ACQUI TERME – Sabato 21 maggio, alle 17, secondo appuntamento con la rassegna Spazio Classica, dell’associazione Antithesis, in collaborazione con “Alta Pressione | Musiche in Mostra al presente” e la 36ª rassegna annuale di Rive-Gauche Concerti. Nella Sala Santa Maria di via Barone ad Acqui Terme si terrà il concerto “Novedades y Recuerdos” con Nataliya Borysyuk al violino e Melani Mestre al pianoforte.

I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria.

Per info: 329.5367708.

L’appuntamento promosso dalla Acadèmia Internacional de Música de Barcelona (Spagna) offrirà al pubblico acquese un evento originale. “Ad impreziosire questo evento – ha spiegato il Maestro Riccardo Piacentini, direttore artistico di Rive-Gauche Concerti – saranno le sue irregolarità. Un programma arricchito da alcune primizie e circostanze curiose. A partire dall’opera ‘Espace éternel’ di Umberto Bombardelli (che abbiamo sottotitolato ‘Musiche accoglienti’), una prima assoluta ispirata proprio dall’eufonia dell’Abbazia Santa Maria di Acqui Terme e che accoglierà il pubblico quando farà il suo ingresso nella sala. Bombardelli ha pensato ad una musica di sottofondo. Siamo abituati ad ascoltarla lungo le corsie di un supermercato o in una sala d’attesa. Il Maestro, invece, ci propone la diffusione di un prodotto d’arte quale preludio introduttivo al concerto. Per questo l’abbiamo chiamata ‘Musiche accoglienti’”. La seconda perla ‘extra’ della serata sarà “Dreaming Peace” di Irena Zlateva. «Si, un’opera che la compositrice macedone ha composto ispirata da quanto sta succedendo in Ukraina – continua Piacentini – La sua esecuzione sarà un momento molto intenso anche perché Nataliya Borysyuk, la violinista, è nata in quel Paese e “Dreaming Peace” non è mai stata suonata in pubblico”.

E poi ‘è il programma ‘ordinario’: «L’Academia di Barcellona ci offre l’opportunità di ascoltare due suoi grandi esecutori di caratura internazionale che proporranno ai presenti opere del Novecento storico e musica contemporanea spagnola: da Enrique Granados, a Joan Gibert i Camins, a Irena Zlateva, a Jordi Cervellò, a Alfred Schnittke per finire con Astor Piazzolla».