Asti Teatro 44 – Domenica 3 luglio

ASTI – Ritorna con la sua quarantaquattresima edizione Asti Teatro e lo fa con la sua collocazione temporale originaria, dal 23 giugno al 3 luglio. Lo storico festival di teatro nazionale e internazionale è organizzato dal Comune di Asti, con la collaborazione della Rete PATRIC e il sostegno di Regione Piemonte, Fondazione CRT, Fondazione CrAsti, Banca di Asti, MIBACT, ASP. Maggiore sostenitore è la Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “ART~WAVES. Per la creatività, dall’idea alla scena”

adv-973

Domenica 3 luglio

Ore 20 Spazio Kor

Anteprima nazionale: “Vita amore morte e rivoluzione” uno spettacolo documentario di Paola Di Mitri – drammaturgia Paola Di Mitri e Davide Crudetti con Paola Di Mitri e altri performer in via di definizione, con la partecipazione in video di Ida Palmisano, Cataldo Cantore – video Davide Crudetti | Zalab – materiale d’archivio e super8 famiglia Di Mitri – memoria orale Ida Palmisano, Giovanna Vucci, Maria Rosaria Di Mitri – produzione Cranpi – Vincitore del Bando ART~WAVES di Fondazione Compagnia San Paolo

Muovendosi in una cartografia intima fatta di ricordi, filmini di famiglia e vecchie fotografie, la regista Paola Di Mitri ricostruisce la sua storia famigliare per trovare risposta ad una ferita personale che si sovrappone e si perde nelle cartografie di chi abita oggi Taranto e documentando il ritorno nella sua città dell’infanzia e delle feste. Con l’aiuto dei supporti digitali presenti sulla scena e a seguito di un’inchiesta sul campo accompagnata da azioni partecipative, la storia personale lascia spazio alla dimensione collettiva per ridisegnare una geografia emotiva, sensoriale, storica e urbanistica di una città cancellata e riscritta più volte. Taranto si fa icona delle contraddizioni della società contemporanea dove gli interessi, la rabbia, la speranza e le preoccupazioni si confondono, mozzando il fiato alla rivoluzione.

Ore 22 Teatro Alfieri

Prima nazionale: “Jokerman” di e con: Michele Maccagno – ideazione: Michele Maccagno, Francesco Maria Asselta, Marco Merlini – drammaturgia: Francesco Maria Asselta – regista collaboratore: Marco Merlini – produzione: Elsinor Centro di Produzione Teatrale – in collaborazione con: Riff Raff Teatro e Pav Academy

Joker è un anarchico, e come tutti gli anarchici odia dipendere dalla società. Però non potrebbe esercitare il magistero del suo pensiero se ciò che combatte alla fine
si disgregasse. Ed è a questo che serve essenzialmente l’elemento ludico: Joker non può che essere questo, è alterno, scostante, imprevedibile. Se fosse un soggetto centrato, metodico, costante, non sarebbe Joker. Uno spettacolo che è uno studio su Joker, utilizzando gli strumenti dell’archeologia per cercare l’essenziale. Dietro quel ghigno rosso sangue, potente e simbolico, risiedono le forze di antiche feste e maschere. Tornano inoltre gli aperitivi “Pensiero profondo” al Diavolo Rosso, durante i quali sarà possibile incontrare i protagonisti del Festival.

Prevendite aperte presso la biglietteria del Teatro Alfieri e online su www.bigliettoveloce.it. Info 0141.399057 – 0141.399040. Prenotazioni www.allive.it

www.astiteatro.it , www.comune.asti.it

https://www.facebook.com/AstiTeatro , https://www.instagram.com/astiteatro/