Dal 9 luglio al 4 settembre a Casale Monferrato la mostra “Tommaso Bet e un omaggio a Marco Lodola- I miti del contemporaneo”

CASALE MONFERRATO – Dal 9 luglio al 4 settembre il Castello di Casale Monferrato ospita la mostra “Tommaso Bet e un omaggio a Marco Lodola – I miti del contemporaneo“, a cura di Giovanni Granzotto e Anselmo Villalta, in cui una trentina di opere del maestro friulano Tommaso Bet dialogano con una selezione di lavori di Marco Lodola, artista di fama internazionale, tra i fondatori del Nuovo Futurismo.

L’esposizione nasce dall’idea di presentare un artista come Bet, ormai consacrato da un riconoscimento critico e da un’attività espositiva di grande prestigio, che ha affidato tutta la sua ricerca allo studio di come la realtà umana e naturale possa inserirsi in due percorsi completamente diversi ma non opposti: la cronaca e la storia. Nei lavori di Bet, il quotidiano può diventare un’occasione per il Mito, nello stesso modo in cui la Storia può naufragare nella banalità del contingente.

A una corposa rassegna di opere di questo straordinario inventore, si accompagna una preziosa selezione di “Luminose” di Marco Lodola che affrontano, con la consueta ironia e la splendida capacità visionaria del Maestro, un tema parallelo: i miti – più o meno falsi – della contemporaneità.

“Tommaso Bet e un omaggio a Marco Lodola – I miti del contemporaneo” è la prima di una serie di mostre che animeranno gli spazi del Castello del Monferrato fino a fine 2022: le prossime esposizioni in programma sono “Mara Fabbro Alberto Pasqual – I custodi della materia” (1 ottobre – 6 novembre) e “Domenico D’Oora e Sandi Renko. Incontrarsi nella luce e nel colore” (12 novembre – 18 dicembre).

L’ingresso è gratuito. Orari apertura: sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00