Gavazzana Blues Festival: i concerti in programma dal 14 al 16 agosto

GAVAZZANA – Tre imperdibili concerti dal 14 al 16 agosto nella Piazzetta degli Scacchi a Gavazzana nell’ambito dell’undicesima edizione del Gavazzana Blues Festival.

Domenica 14 agosto, dalle 21.30, si terrà il recital di Marcello Crocco, al flauto traverso, e Roberto Margaritella alla chitarra. Sarà un viaggio che partirà dai grandi autori francesi del 900 e arriverà alle musiche dell’Argentina del maestro Astor Pantaléon Piazzolla, sapientemente riarrangiate dal duo. La serata proseguirà con il trio Blues capitanato da Gabriel Delta insieme a Daniele Mignone al basso e Paolo Baltaro alla batteria. La band del chitarrista argentino tende a descrivere un mondo in cambiamento: A new world? un’utopia che vuole riportare la filosofia della musica al suo ruolo di strumento di emancipazione. Saremo trasportati, nella nostra incredibile vacanza, sul delta del Mississippi per condividere le origini del Blues.

A Ferragosto nuovo concerto, dalle 21.30, con “The Magnetics”. ConOlly Riva – Voce solista e chitarra (da Shandon) Marcello Aloe – Sassofono (da Shandon) William Nicastro – Basso (da Shandon) Elia Pozzi – Batteria (da The Strangers) Mr. Gange – Tastiere (da Smoke, Nina Zilli) andremo in Jamaica con i ritmi dello Ska anni 60, il Rocksteady e il reggae delle origini.

adv-633

Il 16 agosto, per la serata conclusiva si tornerà in Italia con il Torpedo Blu Quartet. Lo spettacolo racconterà un pezzo di storia del nostro Paese, visto attraverso le parole dei cantautori e dell’elegante vestito della musica swing. La swing-era italiana si sviluppa un decennio dopo rispetto a quella americana, grazie soprattutto ai primi musicisti e cantanti che lavoravano sulle navi da crociera. Tra i pionieri troviamo Natalino Otto, Alberto Rabagliati, e naturalmente il Trio Lescano ed il Quartetto Cetra. Nel frattempo il contesto storico del periodo fascista impone testi leggeri e scanzonati che poi diventeranno un must di questa musica. Giacomo Lamura – chitarra e voce Anais Drago – violino e cori Paolo Grappeggia – contrabbasso e cori Alex Cristilli – batteria.