Il 10 settembre a Casale la presentazione dell’associazione AttivaMente, vicina ai giovani con disabilità

CASALE – Questo sabato alle 17 Palazzo Langosco a Casale Monferrato ospiterà la presentazione dell’associazione AttivaMente, nata un anno fa su impulso della monferrina Irene Caruso. Tre le direttrici di sviluppo di AttivaMente:
– attività a supporto delle scuole nelle ore di motoria
– attività a supporto delle associazione sportive
– attività di preparazione agonistica

adv-585

L’associazione ha permesso finora a una decina di bambini e ragazzi con disabilità intellettive di fare sport extra-scolastico (progetto Play Together) e ha raggiunto un’utenza di un centinaio di bambini in ambito scolastico nelle scuole di Casale e Terruggia (progetto YAP – Young Athletes Program di Special Olympics). Tanti gli sport già attivati: ginnastica artistica, motricità baby, nuoto, atletica leggera, pallavolo. Sono otto i tecnici già formati e attivi.

Lo scorso giugno i ragazzi di AttivaMente erano presenti allo Stadio Olimpico Grande Torino, in occasione della cerimonia di inaugurazione dei giochi nazionali di Special Olympics Italia. L’associazione ha iscritto tre nuotatori, allenati dal Tecnico Special Olympics Cristian Amelotti per tutto l’anno presso la piscina Aquafit. I tre hanno portato a casa numerose medaglie: Giona Francia ha conquistato due medaglie d’oro, 25 rana e 25 delfino, Benedetta Spagliardi oro nei 25 dorso e bronzo nei 25 delfino, Alessandro Bianco argento nei 25 rana e bronzo nei 25 delfino. In occasione della presentazione di sabato si terrà la premiazione dei tre atleti vincitori di medaglie ai giochi nazionali, alla presenza dei referenti UISP e Special Olympics.