A Cella Monte la presentazione del volume “Il Monferrato degli Infernot”

ALESSANDRIA – Sabato 11 marzo alle ore 10.30 presso la sede dell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni a Cella Monte verrà presentato il volume ‘Il Monferrato degli Infernot’ con fotografie di Luciano Bobba, Ilenio Celoria, Gabriele Croppi, Maurizio Galimberti, Cosimo Maffione, Jacques Pion, e Nicola Sacco.

L’edizione, curata da Ilenio Celoria e Chiara Natta, è stata resa possibile grazie al contributo dell’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Antonella Parigi, Assessore Cultura e Turismo, e Alberto Valmaggia Assessore all’Ambiente e al Paesaggio della Regione Piemonte hanno sottolineato come “Il volume “Il Monferrato del infernot” coniuga in modo accattivante la grande professionalità di importanti fotografi noti internazionalmente, con il lavoro di censimento degli infernot iniziato nel 2001 dalla Scuola Leardi di Casale Monferrato e compiuto dall’Ecomuseo in collaborazione con i Comuni del territorio.”

adv-664

Da parte sua Maria Teresa Cerretelli, giornalista e Presidente di Grin, ha curato la presentazione dei vari autori e introdotto in modo molto accattivante il tema delle fotografie: “In alto, il profilo delle colline monferrine delicate e ondeggianti, rastrellate da pennelli ordinati, intinti nelle variazioni tonali del verde, del giallo e del bruno. In basso, sotto la terra, gli Infernot, architetture magistrali, in Pietra da Cantoni, scavate e modellate nel tempo da maestri anonimi e sapienti, ricolme ancora di voci, di risate e di sussurri, di ricordi conviviali a lume di candela, di racconti e di parole incise sui muri, spazi inaspettati, custodi di una storia territoriale così preziosa da diventare il 50° sito italiano, iscritto nella lista del Patrimonio mondiale dell’UNESCO. Per celebrare un tale tesoro, oltre alla documentazione iconografica già realizzata negli anni, mancava un tassello fondamentale: il contributo dell’arte.”

L’Ecomuseo della Pietra da Cantoni e i Comuni aderenti sono sinceramente grati agli autori per la sensibilità e l’intelligenza dimostrate in questo lavoro. Sono ottanta le fotografie che costituiscono il volume: un grande regalo che questi noti professionisti hanno voluto fare al Monferrato.

Esse rappresentano un’ulteriore chiave di lettura dei nostri infernot, a cui è stato possibile accedere grazie alla fattiva collaborazione dei loro proprietari che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.

Un veicolo promozionale che l’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, i Comuni aderenti e l’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato mettono a disposizione delle istituzioni, della popolazione, degli operatori turistici e dei visitatori del Monferrato.

L’iniziativa sarà presentata da Amilcare Barbero, Presidente della Fondazione Ecomuseo della Pietra da Cantoni; Roberto Cerrato, Direttore l’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato e Mariateresa Cerretelli, photo editor.