Dal Gruppo MedicArt nuovi investimenti per Tortona e Valenza

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Il dott. Matteo Ballerini amministratore unico del Gruppo MedicArt, realtà sanitaria di cui fanno parte cinque strutture in due regioni a Tortona, Valenza e all’Isola d’Elba. “La storia di MedicArt nell’ambito della sanità è una storia avviata nel 2004 quando mio padre, dopo anni trascorsi al Mauriziano di Torino, distaccamento di Valenza, ha deciso di aprire il Primo Poliambulatorio a Valenza. Nel 2011 abbiamo così inaugurato il Poliambulatorio di Tortona il quale negli anni ha visto attivare al suo interno servizi di eccellenza come il Centro di Procreazione Medica Assistita di Secondo Livello ( Fecondazione In Vitro Omologa ed Eterologa e crioconservazione dei gameti) ed il servizio di Chirurgia Ambulatoriale complessa all’interno del quale è possibile effettuare interventi chirurgici di complessità intermiedia tra quelli ambulatoriali e quelli di Day Surgery come ad esempio quello della Chirurgia della Cataratta. Nel 2017 abbiamo poi attivato il Presidio Sanitario dell’Isola d’Elba, un centro all’avanguardia accreditato e convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale. In questi anni di attività la nostra Società famigliare, ha costruito con passione un percorso insieme ad una bellissima squadra di circa 150 persone tra profesisonisti e dipendenti, creando delle opportunità per il territorio e le sue famiglie. Le nostre realtà hanno profonde radici nei territori dove sono presenti e una visione sempre orientata al futuro“, ha spiegato Ballerini.

DOMANDA – Quali sono i nuovi investimenti per Valenza e Tortona?
RISPOSTA – Prima dello scoppio della pandemia avevamo già impostato l’attivazione di due centri di Radiologia da aprire a Valenza e Tortona e nonostante il brutto periodo passato da tutti noi l’anno scorso durante la prima ondata, siamo riusciti a portare a termine con grande soddisfazione i nostri progetti. A Valenza nel Settembre 2020 abbiamo così attivato un centro di RADIODIAGNOSTICA con Tc , Colonscopia Virtuale, Mammografia con Tomosintesi, Rx, Ecografia ed Ecocolordoppler , Moc Dexa , Ortopantomografia e Cone Beam. A Tortona , entro fine Giugno, verrà attivato un centro di RADIODIAGNOSTICA con RISONANZA MAGNETICA ad alto campo 1,5 Tesla di utlima generazione oltre che Mammografia con Tomosintesi , Rx, Moc Dexa, Ecografie , Eco color doppler, Ortopantomografia e Cone Beam.

D – Quali sono gli aspetti che l’hanno spinta ad investire nella Provincia?
R – Inizialmente il nostro gruppo era stato contattato da un partner di altra Regione, in una Città molto vicina, per l’apertura di un presidio ex novo ma la scelta di investire concretamente risorse, tempo ed impegno nuovamente a Tortona e Valenza nasce da considerazioni di cuore. MedicArt è tra le poche realtà che richiamano pazienti da fuori regione e l’idea di poter offirire servizi sempre più completi e strumentazione di ultima generazione nelle Città che ci hanno dato fiducia fin dagli albori ci è sembrato un atto dovuto. MedicArt è un’eccellenza per la nostra Provincia e deve continuare ad essere valorizzata anche perchè è locale, di una famiglia legata al territorio, interessata a lavorare in sinergia con il settore pubblico (che rimane imprescindibile) e mette al centro le esigenze del paziente.

D – Quando parla di sinergia con il settore pubblico che cosa intende?
R – La sanità di oggi è radicalmente cambiata e questo cambiamento è sotto gli occhi di tutti. Nel passato gli istituti pubblici erano in grado di sostenere tutta la domanda di salute proveniente dai cittadini mentre ora, e ancor di più dopo la pandemia, è necessario creare una sinergia tra pubblico e privato. Le strutture sanitarie private non devono sostituirsi al pubblico ma essere da esso utilizzate al fine di erogare quelle prestazioni che il servizio sanitario nazionale non è in grado di erogare in tempi compatibili con una tempestiva diagnosi dalla quale una buona sanità non può prescindere.

D – Ha detto che in Toscana avete una struttura Sanitaria Convenzionata con l’SSN, in Piemonte invece avete convenzioni?
R – In Toscana la nostra Struttura è Convenzionata per i Servizi di Radiodiagnostica ed offre prestazioni anche ai pazienti ricoverati dell’Ospedale , i quali tramite ambulanza vengono trasportati da MedicArt per l’effettuazioni di indagini diagnostiche. In Piemonte MedicArt è sicuramente disponibile ad offrire i propri servizi, in convenzione con il SSN, e a tal proposito già un anno fa avevamo avanzato domanda di accreditamento per la Radiologia a Valenza, capitale dell’Orificieria, unico centro zona in Provincia di Alessandria in cui non sono presenti servizi convenzionati. Purtroppo in prima istanza la Regione Piemonte ha deciso di non offrire tali servizi in convenzione per la Città Valenzana . In questi giorni abbiamo inviato una seconda istanza volta a richiedere il rilascio dell’ Accreditamento in entrambe le Città. Riteniamo che serva fare un’attenta valutazione perchè i tempi sono cambiati rispetto al passato in termini di offerta pubblica ed in termini di necessità a limitare gli spostamenti. Apprezzo molto la gestione Toscana in merito alle Convenzioni con le strutture Private, in quanto si propone di acquistare esclusivamente quelle necessarie all’abbattimento della lista di attesa ed esclusivamente tramite bandi pubblici a tempo, ovvero senza convenzioni di tipo permanente. Questo a mio modo di vedere è come il pubblico dobrebbe “usare” il privato per le finalità di sanità pubblica.

D – Auspici e desideri per la seconda metà del 2021?
R – Sicuramente uscire da questa pandemia in maniera definitiva vaccinando la quasi totalità della popolazione! Per quanto riguarda MedicArt di continuare ad offrire alle Città di Valenza, di Tortona e dell’Isola d’Elba servizi sanitari di qualità in numero sempre maggiore al fine di semplificare l’accesso alla salute del Cittadino e perchè no, continuando a consolidare la nosta presenza nella Provincia di Alessandria.