Dal Trasporto Amico sino all’Ambulatorio di via Tripoli: così Anteas aiuta chi è solo in provincia di Alessandria
adv-386

ALESSANDRIA – Era il 1996 quando nasceva Anteas. Non una semplice associazione di volontariato, ma piuttosto una vera e propria famiglia pronta ad aiutare e mettersi in gioco per offrire il proprio sostegno alle persone sole soprattutto appartenenti alla fascia della terza età. Con gli anni l’associazione nazionale fondata dalla Fnp Cisl è cresciuta e si è consolidata. Tanto che Anteas oggi è presente su tutto il territorio nazionale con circa 500 associazioni di volontariato e di promozione sociale e conta oltre 80.000 soci aderenti.

adv-713

Nata un tempo per soddisfare determinate esigenze, Anteas si è evoluta. Ora con il Covid ci siamo avvicinati alle persone in modo diverso, attraverso l’ascolto per alleviare le sofferenze di chi è solo“, spiega il presidente di Anteas Alessandria, Silio Simeone. Ma sono diversi i servizi che l’associazione è pronta a offrire. Si parte così dall’Ambulatorio di via Tripoli 14, alla sede Cisl di Alessandria. Qui, su prenotazione al numero 0131 204717 o attraverso la mail anteasal@aruba.it, è possibile prenotare (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30) diversi servizi come la misurazione della pressione arteriosa, il controllo del tasso glicemico e le iniezioni intramuscolari. “Questi servizi saranno eseguiti da personale altamente specializzato e formato“, aggiunge ancora Simeone.

Ma i servizi di Anteas non si fermano qui. Con i suoi 20 mezzi il Trasporto Amico è una realtà consolidata di questa città. “Questa attività è finalizzata all’accompagnamento di persone anziane, disabili e di chi è impossibilitato a utilizzare mezzi propri per raggiungere ospedale e strutture sanitarie e riabilitative per visite, esami e terapie“, specifica Simeone. Il servizio è gratuito nel Distretto Sanitario di competenza e nei Comuni che hanno stipulato la convenzione con l’Associazione. A oggi sono cinque le realtà dove il Trasporto Amico opera: Alessandria (0131.204708), Acqui Terme (331.2609481), Tortona (391.3752407), Casale Monferrato (371.4656916) e ultimamente anche Novi Ligure (353-4322653). Nel 2021 sono stati 200 mila i chilometri percorsi dai 20 mezzi di Anteas, per un totale di otre 4 mila viaggi, di cui 2579 solo ad Alessandria.

Sempre nel 2021 l’associazione si è adoperata per portare la stanza degli abbraccia in diverse Rsa della provincia “facendo sì che i nonni riabbracciassero i propri nipoti e i figli i genitori“. Sono inoltre tre le serate d’incontro organizzate nel cortile della Cisl insieme ad altre associazioni tra cui Un chicco per l’Africa, MeDea e Lìsondriacalcio. Vanno ricordate inoltre le Carovane della Salute realizzate ad Alessandria, Casale e Tortona oltre ad attività di animazione nelle case di riposo e diversi incontri seminariali su temi di prevenzione sanitaria.

Insomma Anteas è una realtà ben radicata e importante del territorio Alessandrino. Una di quelle associazioni dove chi è in difficoltà o è solo viene sempre prima di tutto. Anche per questo risulta fondamentale appoggiarla con il 5×1000.La maggior parte delle nostre attività e servizi è finanziata proprio dalle donazioni. Per questo chiediamo una mano concreta a tutta la popolazione per sostenerci nel nostro percorso di solidarietà e volontariato“. È possibile destinare il 5×1000 (codice 97651970010) delle proprie imposte utilizzando i modelli fiscali CU. 730, Unico firmando nell’apposita casella e indicando il codice fiscale di Anteas. Per ogni informazione si può contattare lo 0131 204708 oppure inviare una mail ad anteasal@aruba.it.