ALESSANDRIA – Entro due mesi si costituirà un’associazione tra Comune di Alessandria, Gruppo Amag e imprenditori privati con l’obiettivo di “attualizzare” il progetto Smart City. Lo ha annunciato ieri il sindaco Giorgio Abonante, a margine della presentazione della nuova colonnina Volvo di ricarica ultraveloce per le auto elettriche. Proprio lo sviluppo di infrastrutture per auto elettriche potrebbe essere, secondo il primo cittadino, un aspetto da aggiungere al progetto approvato dalla precedente amministrazione.

“Oggi il progetto Smart City si regge su due gambe” ha sottolineato il sindaco Abonante “la raccolta rifiuti e l’illuminazione. A nostro avviso bisogna attualizzarlo, stiamo cercando di capire come renderlo contemporaneo. Rispetto allo sviluppo infrastrutture coinvolgeremmo anche il parco mezzi di Amag Mobilità. Non si sta parlando solo di mezzi privati ma anche pubblici. La nostra idea è creare questa associazione che si chiamerà Smart City per coinvolgere gli operatori del settore. Senza la partecipazione la città non diventa intelligente. Alessandria diventerà smart solo se queste nuove tecnologie verranno studiate col contributo di persone competenti che possano migliorare dimensione pubblica di questi servizi”. 

adv-331