ALESSANDRIA – La crisi del lavoro nell’anno del Covid si è declinata soprattutto al femminile. Sempre più donne sono state costrette a lasciare il proprio impiego, a ridurre l’orario o a chiedere aspettative non retribuite. La pandemia, ha sottolineato con preoccupazione la Cgil di Alessandria, ha fatto ricadere di nuovo tutto il peso dei carichi famigliari sulle donne.  Nel giorno della Festa della Donna, la Camera del Lavoro di Alessandria vuole quindi porre con forza l’attenzione al lavoro femminile, che rischia di fare terribili passi indietro a causa del covid e, soprattutto, per la mancanza di servizi in grado di supportare le mamme lavoratrici e le donne che assistono famigliari anziani.

 

 

adv-242