ALESSANDRIA – C’è preoccupazione da parte della Cgil piemontese riguardo “all’immobilismo della Regione per sfruttare nel migliore dei modi i fondi del Pnrr“. A sostenerlo Gabriella Semeraro, segretario regionale della Cgil FP. “La Regione ha l’obbligatorietà di inviare entro fine 2021 gli obiettivi di massima che vengono previsti del Pnrr. Quindi la costituzione delle case di comunità, delle centrali operative territoriali e degli ospedali di comunità. Noi come sindacato abbiamo da mesi aperto un tavolo con la direzione dell’assessorato. Dobbiamo però denunciare l’assenza dell’assessore Luigi Icardi a questo tavolo“.

Secondo Gabriella Semeraro “a oggi la Regione non ha ancora attivato alcun tavolo di confronto con tutti i soggetti coinvolti. Noi chiediamo che l’assessore alla Sanità e quello al Welfare si siedano al tavolo ed espongano seriamente che cosa presenteranno al Governo tra poche settimane. C’è in ballo il futuro della Sanità piemontese“.

adv-426