ALESSANDRIA – “Un progetto per vivacizzare la realtà commerciale della nostra comunità, con idee e strategie“. Il sindaco di Alessandria ha definito così il Distretto Urbano del Commercio, uno strumento promosso dalla Regione Piemonte che metterà in rete enti pubblici e privati per migliorare e implementare questo settore, tra piani di comunicazione, corsi di formazione o lavori di riqualificazione di strade o piazze. A gestirlo saranno il Comune insieme alle due associazioni di categoria del territorio: Confesercenti e Ascom Confcommercio. In tutto saranno coinvolti 759 esercizi di vicinato: tra questi 149 sono alimentari, 525 non alimentari e 79 misti, nella zona all’interno degli spalti, oltre al Quartiere Cristo e Spinetta. I partner di secondo livello che interagiranno per realizzare il dettagliato programma di iniziative per i prossimi tre anni saranno Camera di Commercio, Fondazione CRAL, Fondazione SLALA, Università Piemonte Orientale, Alexala, Centro per l’impiego, Associazione Commercianti Quartiere Cristo, ProLoco di Spinetta Marengo, Associazione Piccoli proprietari di case, Gruppo Amag, Unione Piccoli proprietari di Alessandria, Confedilizia, C.N.A. Alessandria, Confartigianato, Collegio Costruttori Alessandria, Federalberghi, Coldiretti, Confagricoltura, Confederazione Italiana Agricoltori, Movimento Autonomo Agenzie Viaggio Italiane.

Su Radio Gold Tv le interviste all’assessore regionale al Commercio Vittoria Poggio, all’assessore comunale al Commercio Mattia Roggero e al segretario provincia di Confesercenti Manuela Ulandi.

adv-900