CASALE – Un consiglio comunale decisamente caldo quello di venerdì sera a Casale Monferrato. A un certo punto infatti, il capogruppo della Lista Difesa e Ripresa, Francesco Mazzucco ha espresso “un commento personale, solidale e di conforto all’avvocato Massimo Adriatici“, l’assessore di Voghera agli arresti domiciliari dopo la morte del 38enne Youns El Bossettaoui. “Si trova in momenti difficili, brutti. Sono certo che, terminato il suo percorso giudiziale, ritroverà il sereno” ha sottolineato l’esponente della maggioranza “tanti anni fa l’ho conosciuto quando ero un funzionario di polizia: Adriatici è una signora persona, in tutti i sensi, me ne assumo la responsabilità”. 

Questa dichiarazione ha scatenato la reazione del capogruppo Pd Luca Gioanola: “Che bisogno c’era di fare questo intervento? Non mi sarei mai aspettato di ascoltare queste parole, la solidarietà va espressa con buon senso”. 

“Solidarietà a Mazzucco” ha controbattuto il capogruppo di Fratelli d’Italia Giampiero Farotto “ha speso parole a titolo personale: siamo uomini liberi e quando vogliamo esprimere un parere lo facciamo senza che nessuno sia autorizzato a sindacare su quello che diciamo”. 

adv-613