ALESSANDRIA – Una grande opportunità, ancora poco sfruttata. Questo rappresenta il Monferrato per il mercato turistico cinese. Lo hanno sottolineato le professoresse Zhong Bingru e Li Jun, dell’Istituto Tecnico Professionale Universitario di Wenzhou, arrivate nei giorni scorsi in Italia nell’ambito di una sinergia con Alexala, l’Agenzia Turistica Locale del territorio.

Come è stato sottolineato in un convegno all’Università del Piemonte Orientale, i turisti cinesi sono in maggioranza donne, dai 25 ai 34 anni e viaggiano spesso con la propria famiglia. Non hanno remore a spendere per la propria vacanza e si informano online su cosa andare a visitare. Proprio dal punto di vista della promozione sul web, però, il Monferrato e l’intero territorio della provincia hanno ancora molto da fare.

Ad esempio occorre essere indicizzati su “Baidu” il corrispettivo cinese di Google, oltre che iscriversi a Tik Tok, un social network molto importante in Cina per la diffusione delle proprie esperienze. In questi pochi giorni in Italia queste professoresse hanno rilanciato sui loro account alcune immagini del territorio.

Auspico in futuro una collaborazione sempre più stretta tra l’Università del Piemonte Orientale” ha detto Pierluigi Prati, presidente Alexala “oltre che una sinergia tra l’Università di Wenzhou e il nostro master in Economia, Innovazione, Comunicazione e Accoglienza per l’impresa turistica. 

adv-720