ALESSANDRIA – “Basta parole inutili“. A margine della presentazione della mostra promossa dalla Fondazione Slala dedicata ai 170 anni della linea ferroviaria Torino-Genova, il sindaco di Alessandria Giorgio Abonante ha colto l’occasione per fare il punto sulla vicenda dello sviluppo dello scalo merci. Il primo cittadino ha sottolineato che, nel periodo di apertura della mostra (dal 7 dicembre al 5 febbraio) sarà organizzato un incontro col Commissario del Terzo Valico Calogero Mauceri (ad Alessandria lo scorso maggio per un sopralluogo, ndr) insieme “a tutti i portatori di interessi pubblici e privati. Quando si tratta di progetti così ampi e costi non entra in gioco solo il Comune. Dopo fiumi di parole è ora che si prendano impegni e che lo si faccia pubblicamente. Bisogna sapere quali sono le aree a disposizione, chi le mette e con che tipo di progetto di gestione”. 

Oltre al Commissario del Terzo Valico saranno contattati l’Autorità portuale di Genova e Savona, il Comune di Genova, il Ministero delle Infrastrutture: “Sono i soggetti che devono dire definitivamente qual è il futuro di quest’area, una ferita urbanistica aperta nel cuore della città, occorre sanarla” ha concluso Abonante.

adv-442