ALESSANDRIA – Un presidio composto ma rumoroso, con fischietti e mestoli battuti contro i coperchi, quello organizzato ieri dal Comitato 3A sotto la Prefettura di Alessandria per dire no al biodigestore della ditta Agribio, previsto a Carentino. Circa cinquanta le persone presenti, in rappresentanza di dodici Comuni. Sabato alle 12 i manifestanti daranno vita a un corteo proprio a Carentino, da Cascina Sonaglio all’ex Eurocap, dove dovrebbe sorgere l’impianto di trattamento fanghi.

adv-928