“Deliciae Museorum”, a Pavia una visita tra storia e botanica

PAVIA – Si terrà sabato 26 giugno, dalle ore 15.15, una visita guidata congiunta presso il Museo per la Storia dell’Università di Pavia e l’ Orto Botanico dal titolo “Deliciae museorum Universistatis Ticinensis”, un tour tra storia e natura alla scoperta delle delizie storiche culturali e scientifiche che accomunano i due musei del Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Pavia.

Durante la visita saranno illustrati i racconti, i simboli e le opere realizzate nei due complessi universitari dal grande naturalista Giovanni Scopoli, autore del celebre scritto “Deliciae florae et faunae Insubricae“, di cui i due musei del Sistema Museale conservano diversi reperti dall’inestimabile valore.

Museo per la Storia e Orto Botanico, un binomio da scoprire

Giovanni Scopoli, uno dei più grandi naturalisti italiani del Settecento, è la figura che accomuna in larga parte i due complessi museali pavesi. Scopoli giunse a Pavia nel 1777, dove rimase in veste di direttore dell’Orto Botanico fino al 1788.

Durante la visita si potranno ammirare i simboli che testimoniano l’impegno di Scopoli nel suo passaggio nella città pavese (come il “Platano” di Scopoli, secondo la leggenda piantato dal naturalista in persona dopo la dipartita di Carlo Linneo). Non mancheranno curiosi approfondimenti e cenni storici; alcuni, ad esempio, sul rapporto tra Scopoli e un altro celebre naturalista, Lazzaro Spallanzani.

Per maggiori informazioni o prenotazioni gli indirizzi e-mail museo.storico@unipv.it oppure orto.botanico@unipv.it .