Le rape e i fagioli: ecco perché sono il “cruccio” di Bertoldo

RETORBIDO (PV) – Anche se il piatto contadino a base di rape e fagioli proviene da un’antica tradizione pugliese, esiste una curiosità pavese a riguardo. La riporta Giulio Cesare Croce nel suo “Le sottilissime astuzie di Bertoldo” edito nel 1606, proprio perché c’è lo zampino di Bertoldo all’origine di questo piatto.

Perché le rape e i fagioli sono il cruccio di Bertoldo

Il racconto verte su un saggio contadino, Bertoldo. Il re longobardo Alboino volle tenerlo accanto a sé come consigliere; Bertoldo, tuttavia, non era per nulla adatto alla vita di corte. Gli mancavano la zappa, la terra e i cibi semplici della tradizione contadina, ma più di tutto gli mancava rape e fagioli. Il re non se ne rese mai conto e Bertoldo finì per ammalarsi.

“I medici non conoscendo la sua complessione, gli facevano i rimedi che si fanno alli gentiluomini e cavalieri di corte; ma esso, che conosceva la sua natura, teneva domandato a quelli che gli portassero una pentola di fagiuoli con la cipolla dentro e delle rape cotte sotto la cenere, perché sapeva lui che con tal cibi saria guarito; ma i detti medici mai non lo volsero contentare. Così finì sua vita con questa volontà…” – Giulio Cesare Croce 

Solo allora il re capì quant’era stata dura per il suo fido consigliere rinunciare alla vita e al cibo a cui era abituato. Così, dispose che sulla tomba di Bertoldo fosse scritto con caratteri d’oro questo epitaffio: “In questa tomba tenebrosa e oscura, giace un villan di sì deforme aspetto, che più d’orso che d’uomo avea figura, ma di tant’alto e nobil’intelletto, che stupir fece il Mondo e la Natura. Mentr’egli visse, fu Bertoldo detto, fu grato al Re, morì con aspri duoli per non poter mangiar rape e fagiuoli.”

Bertoldo, inoltre, adorava le rape cotte sotto la cenere. Non è certo, però che le rape a cui fa riferimento il Croce siano paragonabili alle odierne cime di rapa. È probabile, infatti, che si tratti delle rape rosse o di quelle bianche che in molti luoghi d’Italia sostituiscono le nostre cime nell’abbinamento con i fagioli. Per preparare questo piatto. ricordate di lasciare a bagno i fagioli una notte intera, altrimenti Bertoldo potrebbe non gradire.

Iscriviti alla newsletter di Radio Gold Pavia per ricevere tutte le notizie direttamente nella tua casella di posta e rimanere aggiornato sugli eventi di Natale 2021 in provincia di Pavia.

Per rimanere aggiornato sulle notizie per il Tempo Libero: https://radiogold.it/news/categoria/vivere-pavese/

Al minuto 20 nelle ore dispari, il giornale radio di Vivere il Pavese

Seguite Radio Gold Pavia su Facebook e Instagram