Il Castello di Romagnese, feudo dei Dal Verme

ROMAGNESE (PV) – La Val Tidone si trova in provincia di Piacenza e in parte in quella di Pavia. Qui si trovano luoghi noti e meravigliosi angoli delle valli nella zona del fiume Tidone. Il borgo di Romagnese, inserito nel 2012 non è celebre solo per il turismo lento, la Big Bench e gli occhiali giganti. Qui è infatti ubicato un meraviglioso castello medioevale, eretto dai Dal Verme intorno al XII secolo.

adv-312

Anche se non si conosce con esattezza l’epoca di costruzione del castello, secondo documenti storici l’ala superstite dell’antica rocca fu eretta a scopo difensivo dai Dal Verme tra il quattordicesimo e quindicesimo secolo. Jacopo Dal Verme, in quel periodo, istituì numerosi feudi in Oltrepò Pavese e in Val Tidone, nei territori di Rocca d’Olgisio, Ruino, Trebecco e Zavattarello. Il castello di Romagnese venne eretto sulle rovine di un modesto fortilizio, adibito in quel periodo a residenza dei frati del Monastero di San Colombano, alla cui giurisdizione appartenne Romagnese.

Il Castello di Romagnese tra storia e leggenda

In origine il castello possedeva una pianta ad U con ingresso principale a nord. È costituito oggi da un maestoso quadrilatero trapezoidale in pietra a vista. Speronato alla base sui lati sud e ovest, ne conserva il relativo Torrione  con la natura originale guelfa, ricoperta da un’ampia tettoia ricostruita nella seconda metà del diciannovesimo secolo. Inoltre, un cordone orizzontale separa il muro verticale dal muro di scarpata.

Sulla facciata occidentale del castello è invece presente al piano terra un arco a fornice, oltre ad alcuni finestroni rettangolari aperti ai piani superiori. Lungo il lato sud del Torrione sono presenti alcune strette feritoie e due aperture circolari di epoca recente sulla controfacciata orientale si apre un’elegante portale in arenaria di probabile esecuzione settecentesca coronato da un’ampia porta finestra con balaustra, anch’essa in arenaria.

Quando si oltrepassa il massiccio portone realizzato in tavole di noce lavorate ad accetta, si accede ad un’ampia sala con volta in pietra a vista, adibita a sala consigliare. Ai piani interrati del castello è presente una prigione, una stanza delle torture ed un sotterraneo che secondo una leggenda conduce direttamente alla frazione Costa. Attualmente il castello è di proprietà comunale: ospita il Municipio, gli uffici del Comune e il Museo di Arte Contadina di Romagnese.

adv-801

Per rimanere aggiornato sulle notizie per il Tempo Libero: https://radiogold.it/news/categoria/vivere-pavese/

Ascolta Radio Gold Pavia in streaming o sulle frequenze – Pavia: 101.9, Voghera e Oltrepò 87.9, Valle Staffora 105.025

Al minuto 20 nelle ore dispari, il giornale radio di Vivere il Pavese

Ascolta Radio Gold Pavia sulle frequenze DAB+  canale 7C  a Milano e nelle province di Lodi, Monza e Brianza